E' stato il PD promuovere la Commissione sulle banche

pubblicato il .

Intervento a SKYTG24.

Sul tema delle banche sono mesi che il PD dice di volere la verità ed è stato il PD a promuovere la Commissione d’inchiesta, non solo M5S. Il testo per istituire la Commissione d’inchiesta sul sistema bancario è già stato approvato al Senato; ora la discussione si è spostata alla Camera dei Deputati. Auspichiamo che si faccia presto perché la Commissione può essere uno strumento utile per capire ciò che è avvenuto.
In questi mesi si è mossa anche la magistratura e nelle indagini non si parla di opacità nel rapporto con il Governo ma rispetto ai comportamenti delle diverse istituzioni che dovevano controllare le banche e soprattutto rispetto ai responsabili che sedevano nei Consigli di Amministrazione delle banche.
Su questo servirà maggiore chiarezza, sia la magistratura che la politica la stanno facendo.
Personalmente, però, ritengo giusto che un politico locale si occupi delle banche del territorio, come ha fatto Delrio, e cerchi di capire come evitare che i risparmiatori vengano penalizzati o che vengano penalizzati i territori in cui quelle banche operano.

Sulle alleanze spero siano gli altri a dire di non volere Salvini

pubblicato il .

Intervento a Radio Lombardia.

Non mi sorprende la posizione di Salvini in merito alle alleanze. Personalmente, però, auspico che siano altri a dire che non sono disponibili ad allearsi con chi parla di “pulizia etnica” (in qualsiasi senso) o ha le posizioni che assume la Lega su immigrazione o altro. Salvini ha scelto di rappresentare una destra populista e sovranista che, come sta avvenendo un po’ in tutti i Paesi europei, mi pare incompatibile con la destra democratica o il centrodestra.
Per quanto riguarda la precisazione di Salvini sulla “sostituzione etnica”, mi pare che la toppa sia peggio del buco. È assurdo pensare che ci sia un disegno per sostituire gli italiani con gli immigrati.
Oltretutto abbiamo una percentuale bassa di immigrazione rispetto a Paesi come Gran Bretagna o Germania, in cui non sono certamente scomparsi né gli inglesi né i tedeschi.
È evidente che dichiarazioni di questo tipo mostrano che l’unica linea è quella di alimentare le paure e scaricare sugli immigrati i problemi senza mai risolverli.

Fango su Boschi è il solito copione

pubblicato il .

Usare Banca Etruria per gettare fango su Maria Elena Boschi è un film già visto, i Cinque Stelle non sanno far altro che replicare sempre lo stesso copione: bugie, offese e richieste di dimissioni. Evidentemente non hanno altro da dire o da fare, né idee, come dimostra purtroppo il loro governo di Roma. Ma continuare a offendere e alimentare sospetti su un avversario politico è ormai una pratica insopportabile.

Non possono essere i contribuenti a finanziare un altro inutile tentativo di salvataggio di Alitalia

pubblicato il .

Intervento in TV a 7Gold

La grande occasione per rilanciare Alitalia era l’accordo con Air France e KLM stipulato sotto il Governo Prodi e che poi il successivo Governo, guidato da Berlusconi, decise di non proseguire in nome dell’italianità, senza tenere conto dei problemi che già aveva la compagnia.
Adesso non possono più essere i contribuenti italiani a finanziare un ulteriore salvataggio di Alitalia che, in ogni caso, se non si metterà in campo un piano industriale anche doloroso, continuerà a non riuscire a stare sul mercato.
La Lega oggi accusa tutto l’arco politico per la situazione in cui versa Alitalia ma dimentica di aver avuto una parte fondamentale, in quanto uno dei Presidenti della compagnia che ha avuto il compito di gestire una delle fasi più complicate della crisi diversi anni fa è stato un ex Assessore leghista di Varese.