Buon lavoro a Beppe Sala e ai nuovi amministratori di Milano e del Municipio 9

pubblicato il .

Articolo pubblicato sul mensile Zona Nove.

Il successo di Beppe Sala, riconfermato sindaco al primo turno, non era scontato ed è molto significativo per tante ragioni. Prima di tutto perché non era mai successo ad un candidato del centrosinistra milanese di vincere al primo turno, in secondo luogo per la ampiezza del risultato che ha visto il primo cittadino riconfermato con oltre il 57% dei consensi. Ma il dato più significativo che rende bene la dimensione del risultato è legato al fatto che con una affluenza bassa, inferiore al 50%, Beppe Sala ha ottenuto oltre 10.000 voti in più di 5 anni fa, quando fu eletto per la prima volta.
Certamente questo risultato è anche figlio di una crisi del centrodestra milanese non tanto legata ad una candidatura non all’altezza ma, piuttosto, ad un’assenza di proposta politica per la città. Ma è stato soprattutto il risultato costruito valorizzando ciò che è stato fatto in questi 10 anni, che ha trasformato Milano in una città attrattiva, più attenta alle persone, aperta e solidale, capace di reinvestire il prodotto delle sue tante eccellenze per ridurre le differenze e migliorare la qualità della vita.
Ma non ci siamo fermati a rivendicare i risultati della buona amministrazione.
Ha vinto un progetto e una proposta per il futuro che ha guardato a ciò che ancora non va e a ciò che la pandemia ha cambiato e cambierà in futuro.
Abbiamo messo al centro la qualità dell’ambiente, la salute e la sanità, la necessità di non lasciare nessuno da solo insieme all’idea di una metropoli europea che, anche grazie alle Olimpiadi invernali, può diventare sempre più competitiva e attrattiva.
Insieme alla vittoria in Comune, il centrosinistra ha vinto in tutti i Municipi.
Anita Pirovano è la nuova Presidente del Municipio 9 e credo che avrà la capacità, insieme alla sua squadra di portare finalmente sul territorio una parte dei vantaggi che possono produrre le tante eccellenze, prima di tutto culturali e universitarie, presenti nei nostri quartieri, a beneficio dei cittadini della zona.
Penso, infine, che sia giusto sottolineare il risultato ottenuto dal PD: il 34% rappresenta il premio alle tante e ai tanti democratici che in questi mesi difficili sono sempre stati nei quartieri, ascoltando le persone e a un partito che ha saputo stare unito e che ha saputo costruire e unire la coalizione che ha sostenuto Beppe Sala. Il successo personale in zona di Beatrice Uguccioni e di Marco Granelli sono il segno del riconoscimento del buon lavoro fatto in questi anni e che, ne sono sicuro, continueranno a fare.
Questo risultato consegna ai nuovi amministratori nei Municipi e in Comune una grande responsabilità, quella di essere all’altezza e non deludere chi ci ha dato un consenso tanto grande.



Pin It

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive