PD Caserta, identikit del candidato sindaco condiviso

pubblicato il .

Dall'articolo di Lia Peluso per Il Mattino ed. Caserta

Credibile segnale di discontinuità e valore aggiunto: Mirabelli traccia il profilo del leader.
I dirigenti e in particolare i quattro candidati alle primarie del Partito Democratico di Caserta sono alla ricerca del candidato sindaco del capoluogo, un nome che dovrà ricevere il gradimento di tutte le aree del PD, a partire dai quattro candidati (Enrico Tresca, Enzo Battarra, Carlo Marino e Andrea Boccagna) ma che risponda a requisiti ben precisi che il commissario provinciale, Franco Mirabelli, ha delineato nel corso dell’Assemblea di giovedì 10 marzo. Deve avere un profilo credibile, condiviso, di chiara discontinuità e dovrà portare un valore aggiunto alla proposta messa in campo dal PD.
[…]
Mirabelli ha esortato tutti a sondare il terreno per verificare la disponibilità di personalità a candidarsi. "La nostra priorità per Caserta è la ricerca di una candidatura unitaria in seno al Pd, ma se ciò non dovesse avvenire siamo pronti a tenere le primarie per la prima domenica dopo Pasqua, il 3 di aprile. In questi giorni farò un giro di consultazioni per proporre all'assemblea, ma prima di tutto alla città, un nome che unisca, che garantisca dunque la discontinuità rispetto al passato", ha spiegato Franco Mirabelli, dopo la riunione dell'assemblea degli iscritti del Pd del capoluogo.
Il mandato esplorativo affidato ai dirigenti del PD, ma a partire dai quattro candidati alle primarie, si concentrerà soprattutto nella settimana prossima e la parola d’ordine per tutti è di lavorare uniti.
Intanto, il senatore Mirabelli, che si dividerà tra Roma e Caserta, ha avviato una serie di consultazioni a partire dai rappresentanti istituzionali, i consiglieri regionali Stefano Graziano e Gennaro Oliviero, le parlamentari Rosaria Capacchione e Camilla Sgambato e gli europarlamentari Nicola Caputo e Pina Picierno.
Contemporaneamente sono riprese le attività anche al comitato organizzativo delle primarie perché nel deliberato dell’assemblea, oltre all’individuazione del candidato di superamento, è stata indicata anche la data del 3 aprile per lo svolgimento delle primarie nel caso in cui il nome del candidato sindaco non sia individuato.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive