Ordine del giorno per la riqualificazione della Paullese

Oggi ho presentato un ordine del giorno sul cosidetto decreto del fare per chiedere che il governo  finanzi il completamento della riqualificazione della Paullese in particolare nel tratto dalla rotonda della Cerca a Zelo

ORDINE DEL GIORNO

Il Senato,

premesso che,

- l’articolo 18 prevede, al comma 1, l’istituzione, nello stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di un Fondo con una dotazione complessiva pari a 2.069 milioni di euro ripartita per cinque anni per consentire nell’anno 2013 la continuità dei cantieri in corso ovvero il perfezionamento degli atti contrattuali finalizzati all’avvio dei lavori;

- il fondo andrà a finanziare sia infrastrutture comprese nel Programma delle infrastrutture strategiche di cui alla legge n. 443 del 2001 (cd. “legge obiettivo”) che opere non incluse in tale programma;

-  in particolare, il comma 2 elenca gli interventi, finanziabili con le risorse assegnate al Fondo, che dovranno essere individuati, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto in commento (sulla base di una modifica approvata nel corso dell’esame in sede referente in quanto il testo approvato dal Governo fa riferimento al termine di trenta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto), con uno o più decreti del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze. Il comma 2, inoltre,provvede ad elencare specifici interventi, ma reca anche interventi di carattere generico. Con riguardo agli interventi finanziabili di carattere generico, essi riguardano tra l'altro il completamento delle infrastrutture di rilevanza strategica nazionale in corso di realizzazione, il potenziamento dei nodi, lo standard di interoperabilità dei corridoi europei e il miglioramento delle

prestazioni della rete e dei servizi ferroviari, il superamento di criticità sulle infrastrutture viarie concernenti ponti e gallerie.

Visto che,

tra le opere elencate il cui completamento sarà finanziato dal fondo istituito non ha trovato spazio l'intervento sulla SS. 415 "Paullese";

la riqualificazione della viabilità della ex SS.415 Paullese con il potenziamento della tratta Peschiera Borromeo - Spino D'Adda e' stata approvata dal CIPE nell'ambito del primo programma per le opere strategiche (legge n.443/2001) per una spesa complessiva di 162.800.000 euro;

Considerato inoltre che,

il primo lotto dell'opera e' stato terminato ed è stato appaltata la parte del secondo lotto che interessa la provincia di Cremona;

al completamento dell'opera manca l'appalto del tratto tra la rotonda della Cerca e Zelo;

per finanziare il completamento dell'opera mancano 57 milioni di euro;

l'opera in oggetto e' opera necessaria per facilitare l'attuale viabilità ma, soprattutto, per evitare la congestione che l'immissione della Tangenziale est esterna sulla SS415  rischierebbe di provocare in assenza del completamento della riqualificazione,

impegna il Governo

a considerare il completamento della riqualificazione della SS 415 una opera necessaria e a garantire nel prossimo provvedimento utile, in rapporto con Regione Lombardia e provincia di Milano, i finanziamenti necessari.

Mirabelli, De Biasi, Cociancich, Pizzetti

Pin It

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive