La guerra in corso

pubblicato il .

Intervento svolto all'Umanitaria (video).

Con la guerra in Ucraina siamo di fronte ad una situazione che mette in discussione molte cose e molte certezze, come accade con qualunque guerra.
Quello che sta avvenendo è una vicenda su cui non possiamo pretendere che ci sia un pensiero unico: credo che i dubbi siano tutti legittimi.
Si deve, però, partire da alcuni punti: innanzitutto c’è la necessità di distinguere che c’è un aggredito un aggressore e c’è la necessità di comprendere come questa aggressione - che è un vero e proprio tentativo di invasione di un altro Paese - in Europa cambia la situazione complessiva.
Abbiamo vissuto per oltre 70 anni senza guerre nel nostro Continente. La guerra in Ucraina pone ora delle riflessioni.

Il PD sia promotore di un campo largo basato sui contenuti

pubblicato il .

Intervento all'assemblea provinciale del PD di Savona (video).

Facciamo questo congresso in una fase difficilissima per il Paese e per il mondo.
Siamo tutti colpiti e anche stupiti dall’inaccettabile aggressione che la Russia ha fatto all’Ucraina: un’invasione, un attacco militare inaccettabile.
Le vicende che stiamo vivendo in questi giorni ci riportano indietro. Dopo più di 80 anni, infatti, nel cuore dell’Europa tornano a farsi sentire le armi, ad esserci morti, anche civili: torna una guerra di cui ancora non si comprendono i confini.
Ha ragione il nostro Segretario Letta a dire che, dopo questa aggressione, è chiaro che cambierà tutto: l’effetto potrebbe essere lo stesso che ci fu con l’11 settembre, in cui cambiarono le relazioni internazionali, cambiò la priorità delle scelte dei Governi.
Credo che ciò che sta succedendo in Ucraina lo pagheremo e produrrà effetti per i prossimi anni non positivi per la comunità internazionale.

Colazione in Bicocca e Pranzo ad Affori

pubblicato il .

Giornata di incontri oggi.
Prima a colazione con il comitato di quartiere Bicocca dove ho rivisto anche vecchi compagni da cui ho imparato tanto e che non vedevo da prima del lockdown.
Poi a pranzo al circolo di Affori come faccio da sempre il 1 maggio, anche qui l’occasione di passare un po’ di tempo con le persone dei miei quartieri con cui ho condiviso tante discussioni, iniziative e battaglie.

Unite contro chi sta riportando la guerra nel cuore del nostro Continente

pubblicato il .

Oggi con Enrico Letta, Nicola Zingaretti e il sindaco di Roma, abbiamo manifestato all’ambasciata della Federazione Russa la nostra ferma condanna per l’invasione dell’Ucraina e la nostra vicinanza a quel popolo.
Tacciano al più presto le armi, si rispettino i confini e il diritto internazionale.
La comunità internazionale e l’Europa agiscano unite contro chi sta riportando, dopo più di 80 anni di pace, la guerra nel cuore del nostro Continente, contro chi vuole riportare indietro le lancette degli orologi agli anni in cui pace e libertà erano valori da conquistare.