Approvato un emendamento al Decreto Semplificazioni per il rilancio di parchi e aree protette

pubblicato il .

Al dl semplificazioni è stato approvato un emendamento sulle Zone economiche ambientali molto importante per il rafforzamento e il rilancio del sistema italiano delle aree protette, comprese le aree marine, anche in un'ottica di economia green.
Si tratta di un emendamento che riordina e stabilizza la governance dei Parchi, semplificando ed accelerando l'iter di nomina del Presidente e del Direttore, per evitare il rischio di blocco delle procedure, come è avvenuto in molti casi in cui il ministero è stato costretto a nominare i commissari. Si danno forme di sostegno sostenibile agli imprenditori nelle aree protette, assicurando la possibilità all'ente parco di garantire l'avvio e la promozione di attività eco-compatibili, privilegiando la rete delle micro e piccole imprese. Vengono valorizzati i beni demaniali presenti nei parchi nazionali, creando i presupposti per ristrutturarli e recuperarli.

Testo dell'emendamento:

55.5 (testo 2)

Ferrazzi, Mirabelli

Apportare le seguenti modificazioni:
a) al comma 1, lettera a), punto 1), dopo le parole: "al comma 3, " sono aggiunte le seguenti: «"primo periodo è sostituito dal seguente: "Il Presidente è nominato con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, d'intesa con i presidenti delle regioni nel cui territorio ricade in tutto o in parte il parco, nell'ambito di una terna proposta dal Ministro e composta da soggetti in possesso di comprovata esperienza in campo ambientale nelle istituzioni, nelle professioni, ovvero di indirizzo o di gestione in strutture pubbliche o private. Entro trenta giorni dalla ricezione della proposta, i presidenti delle regioni interessate esprimono l'intesa su uno dei candidati proposti. Decorso il suddetto termine senza che sia raggiunta l'intesa con i presidenti delle regioni interessate, il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, sentite le Commissioni parlamentari competenti per materia, che si pronunciano entro trenta giorni dalla richiesta, provvede, alla nomina del Presidente, scegliendo tra i nomi compresi nella terna.", nonché "»;
b) al comma 1, lettera e), dopo le parole: "ovvero di durata inferiore se richiesta dallo stesso ente parco" sono aggiunte le seguenti: "fatta salva l'eventuale estensione della durata della concessione ai sensi dell'articolo 14, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 13 settembre 2005, n. 296";
c) dopo il comma 3 è inserito il seguente: "3-bis. All'articolo 227 del decreto legge n. 34 del 2020, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, sono apportate le seguenti modificazioni:
1) al comma 1, dopo le parole: "dalla legge 12 dicembre 2019, n. 141" sono aggiunte le seguenti: ", nonché nelle aree marine protette", nonché le parole: "alle micro, piccole e medie imprese" sono sostituite dalle seguenti: "alle micro e piccole imprese";
2) al comma 3, le parole: "avere sede legale e operativa nei comuni aventi almeno il 45 per cento della propria superficie compreso all'interno di una ZEA" sono sostituite dalle seguenti: "avere la sede operativa all'interno di una ZEA o che operano all'interno di un'area marina protetta";
3) dopo il comma 3 inserire il seguente: "3-ter. All'articolo 4-ter, comma 2, del decreto-legge 14 ottobre 2019, n. 111, convertito con modificazioni dalla legge 12 dicembre 2019, n. 141, le parole "micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa nei comuni aventi almeno il 45 per cento della propria superficie compreso all'interno di una ZEA" sono sostituite dalle seguenti "micro e piccole imprese con sede operativa all'interno di una ZEA".";
Pin It

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive