L'avvio della Fase 2

pubblicato il .

Intervento a Espansione Tv (video dell'intervista).

Milano si è preparata al meglio per la ripartenza e tutto sta funzionando.
Mi pare che la prima ora di punta del mattino si sia superata brillantemente e probabilmente conta anche il fatto che molte aziende hanno ascoltato l’appello a proseguire con lo smart working dove era possibile e lo stesso Comune di Milano, così come gran parte delle Istituzioni, ha mantenuto questa modalità.
Si riapre, quindi, gradualmente e mi pare che il primo impatto sia positivo e sostenibile.

Io non penso che questo sia il momento dei distinguo. Non penso che sia il momento di riprendere una brutta tradizione della politica italiana che è quella di distinguersi per apparire o pensando di strappare qualche consenso in più.

Gli sforzi per sostenere la ripresa

pubblicato il .

Intervento a SkyTg24 (video).

Quello che succederà dipenderà anche da quello che riusciremo a fare e che il Governo sta cercando di fare in queste settimane.
Bisogna fare in modo che il sistema produttivo del nostro Paese possa riprendere e che le nostre aziende riescano ad essere messe nella condizione di ripartire.
Questo è il senso delle misure che sono state prese a garanzia dei crediti delle imprese.
Le misure oggi ci sono mentre il sistema bancario sta mettendoci troppo tempo ad adeguarsi per liquidare quei finanziamenti e quei mutui che lo Stato ha scelto di garantire con il Decreto Cura Italia e con quelli successivi.
Il Governo, comunque, sta aiutando e garantendo le imprese che esportano mettendo liquidità.
Credo che questo sia il modo giusto di lavorare: dobbiamo ricreare le condizioni affinché le aziende ripartano presto, soprattutto quelle che esportano e che hanno più mercato.

Commenti recenti