Il G20 salute a Milano sarebbe un riconoscimento per la città

pubblicato il .

L’intuizione dei sindaci, Giuseppe Sala e Giorgio Gori, di candidare le due città lombarde, Milano e Bergamo, come sede del G20 Salute è ottima e sarebbe un riconoscimento per l’abnegazione mostrata dal personale sanitario nei lunghissimi mesi della pandemia.
Una proposta che riteniamo giusta e che ci impegneremo a sostenere convintamente nelle sedi parlamentari.
Milano e Bergamo hanno tutte le carte per ospitare il summit mondiale sulla salute come poli di eccellenza e avanguardia nei settori farmaceutico e sanitario, e perché vantano una rete vivace e attiva di volontariato”.I dem sottolineano che “non sfugge neanche il risvolto simbolico altrettanto importante.
La Lombardia è stata la Regione d’Italia più colpita dalla pandemia e arrivare a discutere – proprio in questo territorio – di come essere più pronti a livello globale ad affrontare altre crisi di questo tipo, sarebbe un modo per segnare che l’Italia è stata capace di reagire.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive