Lavoriamo per impegnare il Governo a farsi carico dei bisogni delle amministrazioni locali

pubblicato il .

Le preoccupazioni dell’assessore Tasca e di alcuni sindaci di fronte alle difficoltà e all’emergenza, alle mancate entrate e alla necessità di garantire i servizi, sono giuste e sono le nostre e, per questo, stiamo lavorando per impegnare il Governo nel prossimo decreto a farsi carico dei bisogni delle amministrazioni locali con nuovi stanziamenti e nuove regole di bilancio. Ma le polemiche di queste ore sono incomprensibili. In particolare quelle sui 400 milioni stanziati ex novo per garantire un pasto agli indigenti in queste settimane necessarie all’INPS per attivare gli interventi già previsti.
I 400 milioni garantiscono la sopravvivenza a chi non ha niente e stanno attivando risorse private, grazie alla disponibilità di produttori e grande distribuzione.
È un intervento necessario e aggiuntivo agli altri già attivati e soprattutto a quelli che andranno previsti.
Sostenere poi che nella distribuzione si debbano privilegiare le aree più colpite dalla pandemia significa non comprendere che il fermo dell’economia vale per tutto il Paese e che di aiuti alimentari per gli indigenti c’è bisogno al Sud come al Nord.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive