Formentini, fedele ai propri valori, amava unire e non dividere

pubblicato il .

Ci ha lasciato Marco Formentini, una persona onesta e perbene, un uomo semplice e disponibile, fedele ai propri valori al punto da abbandonare il partito in cui era stato eletto non riconoscendosi nella sua ideologia intollerante e divisiva. Ha saputo rappresentare la città e i milanesi quando, dopo tangentopoli, bisognava restituire credibilità alle istituzioni cittadine. Siamo stati compagni di banco a Palazzo Marino, insieme all’opposizione della giunta Albertini e ho conosciuto un uomo che viveva la politica come servizio, che non alzava mai i toni, che amava unire e non dividere, che amava la sua città.

Da Sala visione e volontà di mettersi al servizio della città

pubblicato il .

L’intervento di oggi del Sindaco Sala al Forum su “l’Europa delle città oltre il COVID” ha confermato che si candida con una visione e con la consapevolezza che il compito della prossima amministrazione sarà guidare le trasformazioni che il Covid ha determinato e determinerà senza lasciare solo nessuno ma con l’ambizione di innovare prima degli altri.
Soprattutto, Sala ha ribadito che la sua scelta è legata alla volontà di mettersi al servizio della città non ad altro.
Impegnarsi da subito a lavorare per la città anche in caso di sconfitta conferma la tensione, che ha dimostrato in questi anni, a impegnarsi per i cittadini milanesi e nel loro interesse.

La ricandidatura di Sala è una bella notizia per i milanesi

pubblicato il .

Il messaggio di Beppe Sala di oggi è davvero bello ed è già un programma elettorale.
Il sindaco si ricandida nel giorno di Sant’Ambrogio, la giornata di Milano, ricordando che questa città è speciale, ha una sua storia meravigliosa che ne ha forgiato l’identità.
L’ha fatto ricordando e rivendicando la dimensione europea ed internazionale della nostra città che ci è riconosciuta e di cui dobbiamo essere orgogliosi, l’ha fatto impegnandosi a non vivacchiare ma ad aprire una fase nuova, dimostrando di essere in sintonia con l’ambizione che è sempre stata di Milano a non fermarsi, a essere capofila dell’innovazione, a mettere la città prima delle appartenenze politiche.
Infine l’ha fatto col cuore in mano, con spirito di servizio.
La ricandidatura di Sala è una bella notizia per il Pd e per il centrosinistra, ma soprattutto per i milanesi che potranno contare su un sindaco che ha dimostrato di saper guidare la città, superare le difficoltà e immaginare e costruire un futuro fatto di eccellenze e solidarietà.

Approvato l'emendamento al Decreto Agosto per il Villaggio Olimpico di Milano

pubblicato il .

La Commissione Bilancio del Senato ha approvato l’emendamento 82.0.3 al Decreto Agosto che ho presentato per ridurre i tempi per la realizzazione del palazzetto dello sport di Rogoredo, del villaggio olimpico di Milano e delle infrastrutture connesse.
Due opere pubbliche, considerate essenziali nel dossier per le Olimpiadi 2026, finanziate dai privati.
Queste norme garantiranno che le opere si possano realizzare nei tempi necessari per ospitare i giochi invernali a Milano.

Testo dell'emendamento:

A.S. 1925

Em. 82.0.3 (testo 4)

Mirabelli, Alfieri, Ferrari

Dopo l'articolo 82, aggiungere il seguente:
«Art. 82-bis.
(Accelerazione procedure VIA per la realizzazione del Pala Italia Santa Giulia e del Villaggio Olimpico di Milano, nonché delle infrastrutture connesse, destinati alle Olimpiadi 2026)