I cittadini si sono già espressi sul nucleare

pubblicato il .

Leggo che Matteo Salvini e la vicepresidente regionale Letizia Moratti propongono di costruire una centrale nucleare in Lombardia, sfruttando l’annuncio di un possibile aumento delle bollette elettriche.
Noi restiamo contrari in generale a riaprire una discussione su cui gli italiani si sono già espressi in modo chiaro con un referendum.
Ma, per curiosità e trasparenza, sarebbe utile che i lombardi potessero sapere dove esattamente Salvini propone di collocare la sua centrale.

La Lombardia è una Regione in cui è stata smantellata la sanità territoriale

pubblicato il .

Intervento a LiberoTv.

La politica italiana in questo momento è impegnata a dimostrare di essere in grado di mettere i problemi dei cittadini davanti a tutto.
Siamo in una fase difficile; c’è una crisi economica e la salute di tanti cittadini è in pericolo.
Questo è il momento in cui la politica deve dimostrare di sapere mettere sopra tutto il piano vaccinale, la necessità di rilanciare l’economia e il sostegno ai più deboli e alle persone che più hanno bisogno.
Oggi la politica supera la sua crisi e diventa più credibile se dimostra davvero di non lasciare solo nessuno.

Preoccupa la continuità della gestione attuale della Sanità lombarda con il periodo degli scandali

pubblicato il .

Intervento a Radio Popolare (video).

Presenterò un'interrogazione in Senato perché credo sia doveroso chiedere al Ministero della Salute cosa pensa della nomina di Cordone al Besta, che io reputo grave.
Cordone è una persona che, comunque, è stata rinviata a giudizio e che dalle cronache appare tutta interna alle solite graduatorie che hanno segnato ormai anni della Sanità lombarda dalla fase di Formigoni fino ad oggi.
Besta è un IRCCS, vigilato dal Ministero della Salute e dal Governo in quanto ritenuto eccellenza sia per la ricerca che per la Sanità.
Mi preoccupa un po’ il fatto che continuiamo a registrare una continuità che non si è mai interrotta tra la vicenda sanitaria ricca di scandali segnata da Formigoni e l’attuale gestione della Lombardia.

I medici di base in Lombardia

pubblicato il .

Intervento in tv a 7Gold (video).

I cittadini del Giambellino stanno ponendo con forza la questione del medico di base e dello studio di via Odazio che verrà chiuso e la mobilitazione è riportata anche dai giornali.
Questa questione riguarda gran parte dei territori della Regione Lombardia, dove si è disinvestito sulla sanità territoriale e adesso sta succedendo che tanti medici di base stanno andando in pensione e non sono sostituiti, in quanto la sostituzione non è automatica.
I cittadini scelgono il medico di base tra quelli che ci sono nella zona in cui si trovano ma gli studi che chiudono restano chiusi perché se ne va il medico che li aveva aperti: non esiste la sostituzione diretta e, in questo momento, non c’è neanche alcun provvedimento o alcuna iniziativa da parte della Regione per coprire questi vuoti.
Questo problema si è verificato già a Rogoredo e in diverse zone della città.
Ogni volta che un medico di base va in pensione, si apre un vuoto significativo.

Mettere in sicurezza la Sanità lombarda rispetto agli scandali

pubblicato il .

Intervento a Radio Lombardia (video).

Io sono garantista ma Angelo Cordone è rinviato a giudizio in un procedimento per falso in bilancio che ha coinvolto l’ospedale di Pavia e credo, quindi, che sia inopportuno che venga nominato a dirigere una struttura importante come quella del Besta che è un IRCCS, cioè un’eccellenza nel sistema della ricerca italiana.
La Sanità lombarda ha avuto in passato molte vicende poco chiare, molti scandali; ci sono state molte condanne e penso, quindi, che bisogna metterla in sicurezza e dare garanzie ai cittadini. Un rinvio a giudizio non è una condanna ma prima di mettere in un posto così importante una persona rinviata a giudizio, credo che si debba pensare al segnale che si dà all’esterno.

Presenterò un'interrogazione sulla nomina di Cordone al Besta

pubblicato il .

La nomina di Angelo Cordone a Direttore generale dell’Istituto neurologico Besta è un fatto grave.
Cordone risulta essere rinviato a giudizio nell'ambito dell'indagine per i presunti bilanci truccati dell'Ospedale San Matteo di Pavia.
Nonostante questo, la Giunta lombarda all’unanimità l’ha nominato in un ruolo di grande prestigio.
Il Besta è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCSS), quindi vigilato dal Ministero della Sanità.
È urgente, quindi, che anche il Governo intervenga su questa vicenda e per questo presenterò un’interrogazione.
Questa nomina dimostra ancora una volta che, purtroppo, continua ad esserci una continuità dei protagonisti e delle scelte tra la sanità degli scandali dell’era Formigoni e le scelte della giunta Fontana.