Bene la Ministra dell'Interno sull'emergenza sfratti

pubblicato il .

Bene che il Governo abbia deciso di attivarsi per evitare che migliaia di famiglie in stato di bisogno vengano travolte dalla ripresa dell'esecuzione degli sfratti per morosità e delle procedure esecutive immobiliari.
80 mila famiglie rischiano di finire in strada se gli sfratti non vengono governati contingentandoli e coordinando il lavoro delle diverse istituzioni.
La Ministra Lamorgese ha dimostrato la volontà e l’impegno del Governo in questa direzione rispondendo a un'interrogazione a mia prima firma e sottoscritta anche dalla presidente Malpezzi e dalla vicepresidente Biti.
La Ministra ha garantito di aver già attivato le prefetture e ha annunciato il decreto per la ripartizione dei fondi per la morosità incolpevole.
Così si riuscirà a porre in essere misure concrete per evitare situazioni di inutile tensione sociale favorendo specifici interventi da parte delle prefetture per una immediata verifica di possibili percorsi condivisi e coordinati di graduazione delle esecuzioni di rilascio degli immobili.
Noi pensiamo, come ha condiviso la ministra, che sia necessario coinvolgere proprietari degli immobili e associazioni degli inquilini al fine di favorire la sottoscrizione di protocolli.


Intervento al Question Time in Senato (video): 

Come sappiamo tutti, il Governo ha deciso – credo giustamente – di prorogare la sospensione dell’esecuzione degli sfratti fino al 31 dicembre 2021, fatta esclusione per gli sfratti resi esecutivi sostanzialmente già prima della pandemia.
Si tratta di un passaggio importante, dunque: dal 1 luglio ci sono 80mila famiglie interessate da un provvedimento che, appunto, stabilisce che gli sfratti esecutivi possono essere fatti.
Ci sembrava, quindi, importante confrontarci con il Governo per capire che misure si possono mettere in campo per evitare che questa mole di sfratti - che se fosse fatta tutta in tempi rapidi comporterebbe una vera e propria emergenza sociale e tensioni sociali - si potesse diluire nel tempo e gestire e ci potesse essere anche una valutazione caso per caso, sia rispetto agli interessi e alle condizioni dei proprietari sia rispetto alle condizioni delle persone che devono essere sfrattate, favorendo un coordinamento, che sicuramente le Prefetture possono fare meglio di chiunque altro, tra le diverse istituzioni per garantire che nessuno venga messo in strada e si possano creare le condizioni non solo perché gli sfratti vengano fatti progressivamente, contingentando i tempi ma, soprattutto, facendo in modo che nessuno resti in strada e che si creino soluzioni per chi viene sfrattato.

Video dell'intervento e della risposta della Ministra»

Ringrazio la Ministra. Sono soddisfatto della risposta che ha fornito, a partire dalla notizia che sono stati ripartiti i fondi per la morosità incolpevole, che è una cosa importante.
Mi pare - e lo conferma la Ministra - che sia una Direttiva del Governo per aprire i tavoli per gestire questa fase difficile.
Credo, quindi, che la sensibilità dimostrata meriti un apprezzamento per la risposta.

Video della diretta televisiva»

Pin It

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive