Buone notizie per il Gratosoglio

pubblicato il .

In questi anni, più volte, il comitato di quartiere del Gratosoglio, ha  denunciato una situazione di degrado sempre più grave e da affrontare con urgenza.

A fronte della positiva esperienza del contratto di quartiere che ha consentito di sistemare l’intero lotto nord del Gratosoglio, in maniera soddisfacente per i cittadini, con interventi molto significativi di manutenzioni straordinarie. La parte restante del quartiere, il lotto sud, è sempre più degradata, ci sono infiltrazioni significative in tutti e ventidue i restanti palazzi sia dai tetti sia dal coppotto esterno ormai logoro. 

Per questo nei mesi scorsi abbiamo chiesto alla Regione di attivarsi per trovare una soluzione in tempi rapidi visto che i fondi previsti per intervenire, previsti nel piano triennale di manutenzioni straordinarie di Aler (15 milioni), si erano ridotti a 1,5 milioni a causa dei tagli dei finanziamenti statali e dei ritardi nelle vendite previste da aler il cui ricavato doveva alimentare proprio gli interventi di manutenzione straordinaria.  

A seguito della nostra  iniziativa e di una visita, che abbiamo contribuito ad organizzare insieme al comitato di quartiere e al Sunia, dell’Assessore regionale alla casa al Gratosoglio, si è ipotizzata una soluzione, che consentisse la sistemazione delle coperture dei 22 edifici del lotto sud e dei 5 restanti del lotto nord, sfruttando le risorse risparmiate nella attuazione del contratto di quartiere e destinando le risorse previste per la realizzazione (bloccata dal fallimento della azienda appaltatrice) di una casa destinata alle giovani coppie (la cui area sarà assegnata a una cooperativa di carabinieri per realizzare appartamenti per le forze dell’ordine).

Anche col contributo decisivo dell’assessore Castellano la proposta si è sempre meglio precisata e recentemente il Consiglio di Amministrazione di Aler   ha approvato il progetto e dato mandato al direttore di appaltare al più presto i lavori. Ora servirà vigilare per fare in modo che le decisioni assunte diventino subito esecutive e che, al più presto, si possa risanare una situazione per molti cittadini ormai insostenibile.

Ma è un bel risultato ottenuto con la collaborazione di tutti che dimostra che la buona politica può e deve, di fronte ai problemi concreti dei cittadini, saperli vedere come prioritari e far prevalere la loro soluzione alla propaganda e agli interessi di parte.


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive