No ad un tavolo sulla legge Zan senza garanzie sui tempi di discussione

pubblicato il .

Noi da sei mesi subiamo sul disegno di legge Zan l'ostruzionismo del Presidente della Commissione Giustizia, questo cambio di impostazione del centrodestra ci mette ora nelle condizioni di fare verifiche, siamo disposti a sederci a un tavolo, ma prima vogliamo garanzie sui tempi.
Serve calendarizzare la presentazione degli emendamenti il 29 giugno, quindi chiudere le audizioni e la discussione generale il 29 giugno, ma il Presidente della Commissione Giustizia non ci ha assicurato questo, se pensa di tagliare i tempi solo se si stravolge il disegno di legge Zan non ci stiamo.
Ci ha chiesto la disponibilità a cambiare il disegni di legge Zan, noi pensiamo sia difficile trovare sintesi, ci sediamo al tavolo, ma prima abbiamo garanzie sui tempi.
Il tavolo non ci sarà fino a quando non ci saranno tempi chiari.

Video della dichiarazione»


Pin It

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive