Non c'è il disastro e non è vero che prima andava tutto bene

pubblicato il .

Intervento in tv a 7Gold.

La spesa sanitaria è aumentata dopo i tagli consistenti che erano stati fatti dal Governo Monti e dal Governo che lo aveva preceduto; in percentuale diminuisce rispetto al PIL perché, per la prima volta in questi anni, il PIL è aumentato.
In questi mesi sono stati creati 800mila posti di lavoro.
Ci sono ogni mese 16.000 imprese nuove che superano i 15 dipendenti mentre prima ce n’erano 8.000.
Tutto il disastro che racconta ogni giorno la Lega, quindi, non esiste e oltretutto, non è neanche vero che prima andava tutto bene. Sicuramente il Paese ha gravissime difficoltà e bisogno di interventi seri, in particolare sulla povertà (tanto che abbiamo fatto la legge per il reddito di inclusione per assistere le famiglie più bisognose) e tutte le finanziarie fatte in questi anni contengono investimenti e si sono abbassate le tasse.

L'Italia da sola non può salvare e accogliere tutti i migranti

pubblicato il .

Intervento in tv a 7Gold.

Abbiamo bisogno, come più volte abbiamo chiesto, che l'intervento della comunità internazionale in Libia non parta dal confine Nord ma da quello Sud, da dove arrivano gran parte dei migranti dei Paesi subsahariani, che scappano dal disfacimento di un intero continente, in cui gli Stati nazionali sono scomparsi.
Non possiamo pensare che l'Italia da sola possa salvare e accogliere tutti i migranti. Questa questione la stiamo ponendo con grande forza in Europa e oggi il Ministro dell’Interno sarà in Libia per provare - in assenza di uno Stato nazionale in quell'area - a coinvolgere i diversi capi tribù libici, contrattando gli aiuti dell'Ue, per contenere le partenze.
Alla base di tutto resta un problema più generale che è quello di dover rivedere il Trattato di Dublino, perché il principio per cui tutti i migranti salvati in mare devono restare nel Paese che li salva (cioè l'Italia) non è più sostenibile per il nostro Paese.
L'Italia è il Paese più vicino per raggiungere l'Europa dall'Africa e siamo il Paese più esposto. Stiamo provando a governare un fenomeno molto difficile.

M5S parla ma poi al momento di fare le cose si tira indietro

pubblicato il .

Intervento a SkyTG24

M5S parla ma poi al momento di fare le cose davvero si tira indietro. Adesso invocano il reddito di cittadinanza ma dimenticano che è già stato approvato il reddito di inclusione per aiutare le persone e le famiglie in difficoltà e che loro non lo hanno votato, così come non avevano votato le unioni civili dopo aver fatto finta di volerle e come ora si dicono contrari allo Ius Soli dopo aver dichiarato il contrario mesi fa.

Pericoloso accusare gli immigrati di ogni problema

pubblicato il .

Intervento a Radio Lombardia.

Salvini fa dei danni gravissimi presentando all’opinione pubblica gli immigrati come i responsabili di tutti i problemi del mondo, compresi quelli che non c’entrano niente. Tutto questo per portare a casa qualche voto in più.
Inoltre, Salvini fa di tutta un’erba un fascio: mette insieme profughi con immigrati regolari e irregolari, cittadini nati in Italia, musulmani e terroristi e questo fa dei dànni incalcolabili di cui questa notte a Londra abbiamo visto i risultati. Oltretutto la Gran Bretagna ha 40 volte la percentuale di immigrati che c’è in Italia.
Non è neanche vero, come dice Salvini, che per discutere di Ius Soli non si fa nulla per gli italiani: sono stati approvati molti provvedimenti, come l’anticipo pensionistico o il reddito di inclusione, ma evidentemente Salvini non se n’è accorto perché è ossessionato dagli immigrati ed è in giro ad occuparsi solo di quello e non segue ciò che avviene nella politica italiana.
Salvini dice qualunque cosa pur di spiegare che il problema sono gli immigrati ma questo è un atteggiamento pericoloso.
I telegiornali, nei giorni scorsi, hanno mostrato dei dati secondo cui in Lombardia, Toscana e Trentino si è raggiunto lo stesso numero di occupati che c’erano prima della crisi, quindi, dire che la disoccupazione aumenta, oltretutto per colpa degli immigrati come fa notare Salvini, non è vero. Lentamente ci stiamo risollevando dalla crisi e non è vero, quindi, che tutto va male.