America, Recovery Plan e lotta alla pandemia

pubblicato il .

Intervento a Radio Lombardia (video).

Credo che nelle prossime settimane e nei prossimi mesi avremo tempo e modo di valutare quello che è accaduto in America, che cambia il modo di guardare alla democrazia americana. Gli Stati Uniti sono considerati la patria della democrazia.
Bisognerà riflettere su quanto il continuo assecondare le paure e gli istinti di chi risponde alle paure mettendosi contro le istituzioni e mettendosi contro chiunque sia diverso poi rischia di produrre rotture come quelle che si sono viste.
Questi fatti non sono gravi soltanto per la violenza che c’è stata e perché alla fine ci sono stati feriti e quattro morti: dal punto di vista politico, la gravità è data dal fatto che l’insurrezione di ieri contro le istituzioni è stata direttamente responsabilità di un Presidente che per due mesi ha cercato di non riconoscere la legittimità di un voto e ha contestato la vittoria democratica di Biden, mettendo in discussione tutto, diffondendo messaggi che hanno poi alimentato ciò che abbiamo visto.
Questo non era mai successo negli Stati Uniti.
Non era mai successo che un Presidente non riconoscesse quasi subito dopo le elezioni la vittoria di un altro Presidente.
Penso che sia molto grave quello che è successo.
C’è un fatto positivo e cioè che le istituzioni americane hanno retto e hanno dimostrato la forza della democrazia e già ieri sera, appena sgombrato l’emiciclo, le Camere si sono riunite e hanno proseguito il lavoro che stavano facendo, cioè il riconoscere e certificare la vittoria di Biden, che era ciò che si era cercato di impedire. Questo si è fatto con l’accordo di Democratici e Repubblicani, quindi tutte le forze politiche democratiche del Paese si sono ritrovate, al di là delle differenze, nel difendere la democrazia e nel fare andare avanti i processi costituzionali.

Leggeremo bene le nuove bozze del Recovery Fund.
Giustamente, la maggioranza aveva guardato il primo documento del Governo poi le forze politiche avevano presentato delle osservazioni e non c’era bisogno di fare ricatti e dare ultimatum. Molte osservazioni presentate sono state raccolte dal Governo.
L’arrivare a 19.700.000.000 per la Sanità è sicuramente una buona notizia. Si vanno a sommare ad altri miliardi che abbiamo stanziato con la Legge di Bilancio.
Ci sono poi altre buone notizie: abbiamo insistito in queste settimane affinché si riducesse il numero dei bonus e si aumentasse il numero degli investimenti e che si desse più respiro alle iniziative finanziate con il Recovery Fund e così sarà; ci sono investimenti per l’alta velocità, per il Sud.
Complessivamente mi pare un piano che tiene conto di un’idea di Paese più green e in cui si guarda ad un’economia sostenibile, all’innovazione e alla ricerca.

In questo momento i cittadini meritano istituzioni, forze politiche e parlamentari che si occupino soltanto di dare risposte al meglio ai problemi che ci sono.
Oggi c’è il tema della campagna vaccinale e risulta che siamo il primo Paese dell’Unione Europea per vaccini fatti. Penso, comunque, che si dovrà fare un salto di qualità nei prossimi giorni: ci sono Regioni che sono rimaste indietro. Trovo scandaloso il fatto che la Regione Lombardia sia al terzultimo posto per l’utilizzo dei vaccini che sono arrivati.
Abbiamo bisogno di affrontare la pandemia guardando i dati che di giorno in giorno arrivano e mostrano che il virus non è sconfitto: il numero dei contagiati è ancora troppo alto.
Il Governo deve ogni volta misurare le iniziative sulla base di ciò che indicano i dati dei contagi.
Nei prossimi giorni avremo un’altra prova difficile, come quella della riapertura delle scuole.
Mi concentrerei, quindi, sulla necessità di affrontare questi temi al meglio.
Poi ci sarà tempo e modo: nei prossimi anni ognuno scriverà le sue memorie e racconterà il proprio punto di vista. È evidente che il Comitato Tecnico Scientifico ha avuto molte incertezze e che il Governo ha dovuto spesso decidere sulla base dei dati ma anche sulla base di una sensibilità che ha privilegiato, credo giustamente, la sconfitta del virus.

Video dell'intervento»

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive