Grazie a Sergio Mattarella

pubblicato il .

Grazie a Sergio Mattarella.
Oggi più che mai non dobbiamo abbassare la guardia contro il Coronavirus e dobbiamo continuare ad essere responsabili, per noi e per gli altri.
Abbiamo davvero un grande Presidente!

La ripresa della Scuola

pubblicato il .

Intervento a Telenova.

Perché le scuole stiano aperte in sicurezza, bisogna che ci sia un monitoraggio attento e, nel momento in cui si verifica che c’è qualche alunno o insegnante che risulta positivo al covid, si mettano in sicurezza la scuola e la classe.
Il problema sono i tempi, che non sono uguali in tutta Italia.
Sulle scuole dell’infanzia, in particolare, mi segnalano tempi biblici in Lombardia per avere il risultato dei tamponi per i bambini. Altre Regioni hanno un servizio più accessibile per fare i tamponi. Ci sono anche aeroporti che lo stanno facendo.
Ultimamente stanno anche migliorando i test diagnostici e penso che si debba andare nella direzione dei test rapidi.
Prendiamo atto che ancora con i tempi non ci siamo ma è giusto il principio che non si deve mettere a rischio la salute.
Non si bloccherà tutto per uno starnuto: dallo starnuto si deve partire con una verifica e il tampone, ma per chiudere la classe e metterla in quarantena bisogna che il tampone risulti positivo.
Le scuole possono decidere se comprare gli scanner per misurare la febbre e non lasciare sole le famiglie: c’è l’autonomia scolastica e alcune scuole si sono attrezzate.
Credo, comunque, che sia giusto che la febbre ai bambini la misurino le famiglie a casa perché, se il bambino ha la febbre, è bene che non esca neanche da casa e non vada in giro o sui mezzi pubblici. Poi è utile che anche la scuola, se può, misuri la febbre.

M5S abbia l'umiltà di imparare da Pittella

pubblicato il .

Ogni tanto i 5stelle dovrebbero avere l'umiltà di confrontarsi e imparare da persone come Gianni Pittella prima di tutto lo stile, riconoscendo anche la competenza di chi ha lavorato per il Paese e il Sud.
L'insulto non fa guadagnare voti, è lo strumento di chi non ha argomenti.

Il Governo e il Recovery Fund

pubblicato il .

Intervento a Radio Lombardia (video).

Mi auguro che non si fallisca sul Recovery Fund ma credo che Conte abbia giustamente sottolineato e valorizzato l’importanza di questo passaggio.
Abbiamo un’occasione storica, che non ci ricapiterà più, cioè il poter utilizzare 209 miliardi sia in prestito sia in finanziamenti a fondo perduto da investire sul futuro del Paese, sulla digitalizzazione, sulla scuola, sulla sanità, sulla green economy, sulla ricerca.
Non possiamo fallire.
Non possiamo pensare che sia semplicemente un’occasione per distribuire soldi a pioggia.
Dobbiamo costruire il futuro di questo Paese. È una cosa molto seria e penso che faccia bene Conte a die che siamo ad un passaggio decisivo e se una classe dirigente in questo momento perdesse questa opportunità, giustamente dovrebbe andare a casa o essere mandata a casa.