Il Ministro della Giustizia chiarisca sull'immobile del Tribunale di Bari

pubblicato il .

Il ministro Bonafede venga in Aula, invece di scappare, per rispondere all'interrogazione PD su quanto sta succedendo sulla scelta di collocare il Tribunale di Bari, con un canone di locazione di 1 milione e 200 mila euro l’anno, in un immobile di proprietà di un imprenditore coinvolto in rapporti con la criminalità organizzata. Chiediamo coerenza e, soprattutto, spiegazioni a un ministro che fa parte di un movimento che, a sua detta, ha sempre invocato trasparenza e legalità.

Testo dell'interrogazione:

Atto n. 3-00087 (con carattere d'urgenza)
Pubblicato il 12 luglio 2018, nella seduta n. 21

Al Beccaria incidenti gravi, intervenga il Ministro della Giustizia

pubblicato il .

Ho presentato un'interrogazione con cui chiedo al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede un intervento urgente per designare al più presto il direttore dell'istituto penale per minori Beccaria di Milano e per evitare il trasferimento dei giovani detenuti nelle sedi più lontane dalle famiglie a causa della mancanza di spazi e l'interruzione dei percorsi educativi. 
Sabato 7 luglio si sono verificati al Beccaria gravi incidenti a seguito di una protesta che è degenerata, provocando l'incendio di materassi e lenzuola da parte di due detenuti e il conseguente ricovero in pronto soccorso, a causa del fumo, di 5 ragazzi detenuti e tre agenti.
L'episodio è solo l'ultimo di una serie, ma la tensione non è addebitabile né agli operatori, né agli agenti che si prodigano, in condizioni difficili, per rimediare alle carenze di organico, di spazi e di direzione che sono alla base dei problemi di funzionamento dell'Istituto.
Da 8 anni sono in corso lavori di ristrutturazione, mentre da 15 manca un direttore che possa governare con efficacia.