Le misure per il turismo saranno prioritarie nel decreto di maggio

pubblicato il .

Intervento in Senato durante l'informativa del Ministro Franceschini sulle iniziative di competenza del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per contrastare il COVID-19 (video).

Credo che il messaggio che il Ministro ha dato oggi con le sue parole sia il messaggio che il Governo, le istituzioni e il Parlamento devono dare a tanti lavoratori e a tanti operatori; vi è cioè la piena consapevolezza dell'importanza per il Paese e per l'economia di questo settore e che vi è altresì la piena consapevolezza della dimensione della crisi che esso sta vivendo.
Il turismo, a seconda dei settori che vengono incardinati, vale il 6% o addirittura il 13% della nostra economia. Le strutture ricettive fatturano 25 miliardi, i servizi delle agenzie di viaggio 12 miliardi.
Questo settore ha un grande valore, ma soprattutto, le parole del Ministro hanno testimoniato la piena consapevolezza che questo settore è il più colpito dalla pandemia e anche che questo sarà il settore che avrà bisogno di più tempo per risollevarsi e quindi avrà bisogno di più sostegno diluito nel tempo per potersi riprendere. È evidente che in un Paese in cui oltre il 50% dei turisti sono stranieri, vengono dall'estero, in una fase come questa in cui è tanto difficile spostarsi, questo settore impiegherà tanto tempo per riprendersi.

No a indulto o amnistia ma è sbagliato militarizzare le carceri

pubblicato il .

Intervento in Senato sulla vicenda della rivolta nelle carceri (video).

Il Gruppo Partito Democratico esprime la più sentita solidarietà, il sostegno e la vicinanza agli agenti della Polizia penitenziaria, che sono in questi giorni e in queste ore impegnati in un difficile ruolo; agli operatori, che pure in carcere stanno cercando di lavorare per attenuare le tensioni; ai direttori, che sono di fronte a un compito molto difficile, spesso con strumenti limitati.
È evidente che gli atti compiuti in questi giorni sono gravi ed ingiustificabili; vanno puniti con grande fermezza gli autori delle devastazioni. Dico di più al Ministro della Giustizia: penso che vada anche verificato fino in fondo se ci sia stato un disegno destabilizzante su tutto il territorio nazionale per diffondere le rivolte ed individuare chi ha guidato questo progetto. Difficile pensare che in trenta carceri ci sia stata contemporaneamente una rivolta senza che ci fosse un disegno, non so di quale tipo, però coordinato.

La priorità del decreto Cura Italia è proteggere le persone, il lavoro e le imprese

pubblicato il .

Intervento in Senato durante la discussione del Decreto Cura Italia (video).

Signor Presidente, onorevoli colleghi, vice ministro Misiani, io dico semplicemente alcune cose.
La prima è che il decreto Cura Italia è molto importante. Forse uno dei più importanti votati in quest'Aula. Lo dico con cognizione di causa, perché siamo di fronte a una fase inedita, drammatica, gravissima e ci stiamo assumendo delle responsabilità; il Governo si è assunto delle responsabilità.
È un decreto importante per la dimensione: mettiamo 25 miliardi a disposizione delle famiglie e delle imprese di questo Paese e della sanità di questo Paese.
25 miliardi è una cifra superiore a quella di cui abbiamo discusso nella legge finanziaria qualche mese fa.
È, però, un decreto importante anche perché introduce i primi provvedimenti necessari per affrontare un'emergenza che ha cambiato, e cambierà, le nostre vite e le nostre relazioni.

La legge sulle intercettazioni tutela i diritti dei cittadini e della Giustizia

pubblicato il .

Intervento in Senato in dichiarazione di voto sul decreto intercettazioni (video).

Il provvedimento in esame è per noi importante e necessario ed è stato apprezzato da tutti i soggetti durante le audizioni in Commissione Giustizia.
Il decreto sulle intercettazioni, infatti, è stato ritenuto un provvedimento migliorativo da quasi tutti i soggetti auditi in Commissione, i quali ci hanno posto questioni, ma lo hanno tutti giudicato migliorativo rispetto alla normativa esistente.
È un provvedimento che abbiamo modificato raccogliendo una parte importante dei suggerimenti proposti durante le audizioni. Ad esempio, le Procure ci hanno chiesto due mesi per adeguare gli strumenti all'organizzazione degli archivi.
Questo lavoro è frutto di un confronto positivo in maggioranza, che ha prodotto una sintesi positiva, a dimostrazione che la maggioranza, quando discute del merito, trova una sintesi e la trova positiva.
Si tratta di un provvedimento che serviva e serve per regolare l'utilizzo delle intercettazioni e dei captatori.
Con questa legge si creano le condizioni per impedire che intercettazioni che non hanno nulla a che vedere con le indagini diventino pubbliche - in questi anni purtroppo è successo spesso - con una violazione della privacy delle persone e delle loro famiglie.