Risorse per il prolungamento delle metropolitane milanesi

pubblicato il .

È stato approvato un mio Ordine del Giorno alla Legge di Bilancio che prevede che la progettazione del prolungamento della M3 nella direttrice Paullese sia tra gli interventi (insieme ai prolungamenti della M1, M2 e M4) che concorreranno all’assegnazione delle risorse presenti in Finanziaria destinate a promuovere la sostenibilità della mobilità urbana, anche mediante l’estensione della rete metropolitana a Milano.
L’Ordine del Giorno approvato, infatti, “impegna il Governo a prevedere esplicitamente, nel decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile, da emanare entro il 28 febbraio 2022, che gli interventi finalizzati al prolungamento e all'estensione della rete metropolitana nella città di Milano riguardino tutte le linee metropolitane della città, ivi inclusa la linea M3 nella direttrice Paullese”.
L'estensione della direttrice M3 della rete metropolitana, in particolare, è un'opera di fondamentale importanza per garantire la sostenibilità della mobilità urbana sia nel capoluogo che nei comuni limitrofi.
Un prolungamento molto atteso dai cittadini, che permetterà di ridurre il numero delle auto che ogni giorno entrano in città da quel quadrante, diventando un’alternativa concorrenziale al trasporto su gomma.
Un’altra decisione importante è prevista in Finanziaria: lo stanziamento di risorse per l’acquisto di nuovo materiale rotabile che permetterà al Comune di Milano di integrare i mezzi sui percorsi di nuova attivazione.

Testo dell'Ordine del Giorno:

A.S. 2448

ODG
(di trasformazione dell’emendamento 132.3 T2)

MIRABELLI

Il Senato,

in sede di discussione del disegno di legge recante «Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024»

Premesso che,

l’articolo 132 del disegno di legge in esame prevede uno stanziamento di risorse per la progettazione e l’acquisto o il rinnovo del materiale rotabile per il trasporto rapido massa nelle città di Genova, Milano, Napoli, Roma e Torino;

la disposizione in commento, con la finalità di promuovere la sostenibilità della mobilità urbana, anche mediante l’estensione della rete metropolitana e del trasporto rapido di massa nelle suddette città, autorizza sull’arco dei prossimi 15 anni spese così ripartite: 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023; 100 milioni di euro per l’anno 2024; 200 milioni di euro per il 2025; 250 milioni di euro per l’anno 2026; 300 milioni di euro per l’anno 2027; 350 milioni di euro per l’anno 2028; 300 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2029 al 2036;

con decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile, da emanare entro il 28 febbraio 2022, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, saranno definite le modalità di assegnazione di tali risorse, da destinare, in via prioritaria, alla predisposizione ovvero al completamento dell’attività di progettazione. Con il medesimo decreto è prevista l'individuazione degli interventi e del soggetto attuatore, con indicazione dei codici unici di progetto, nonché le modalità di monitoraggio, il cronoprogramma procedurale con i relativi obiettivi, determinati in coerenza con gli stanziamenti previsti, e le modalità di revoca in caso di mancata alimentazione dei sistemi di monitoraggio o di mancato rispetto dei termini previsti dal cronoprogramma procedurale;

Considerato che,

la relazione tecnica al provvedimento prevede per quanto riguarda la città di Milano, l'estensione della rete metropolitana e del trasporto di massa relativamente alle linee M1, M2 e M4;

per quanto riguarda il Comune di Milano, si evidenzia che sono in esercizio 4 linee metropolitane (M1, M2, M3, M5) ed è in corso di realizzazione la linea M4. Il Comune ha stimato un fabbisogno ulteriore di risorse per i seguenti interventi:
- Linea M1: prolungamento quartiere Baggio-Olmi-Valsesia;
- Linea M4: prolungamento Linate Segrate;
- Linea M2: Prolungamento a Vimercate con light rail transport;
- Progettazione dello sviluppo infrastrutturale tranviario e metropolitano Sud Milano (M6) e estensione di M3 direttrice Paullese;

l'estensione della direttrice M3 della rete metropolitana è un'opera di fondamentale importanza per garantire la sostenibilità della mobilità urbana nella città di Milano;

Tutto ciò premesso
impegna il governo:

a prevedere esplicitamente, nel decreto del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile, da emanare entro il 28 febbraio 2022, che gli interventi finalizzati al prolungamento e all'estensione della rete metropolitana nella città di Milano riguardino tutte le linee metropolitane della città, ivi inclusa la linea M3 nella direttrice Paullese, nel pieno rispetto dello spirito dell’articolo 132 del disegno di legge in esame.
Pin It

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive