Dal PD pochi emendamenti al Decreto Avvocati per favorire una rapida approvazione

pubblicato il .

Il Pd ha depositato 9 emendamenti al decreto sull’esame per gli avvocati.
Pochi emendamenti per favorire una rapidissima conversione senza rinunciare a rappresentare alcune delle istanze che vengono dalle associazioni dei giovani avvocati.
Abbiamo presentato una proposta perché siano redatti dal ministero 500 quesiti per ciascuna delle materie oggetto della prima prova e una per videoregistrarla, per trasparenza ed evitare futuri ricorsi.
Altri emendamenti intervengono sui tempi dell’esame e le materie con piccole modifiche.
Lavoriamo per consentire che l’esame si svolga ad aprile assicurando, nell’interesse di chi lo sosterrà, serietà e trasparenza.

Testi degli emendamenti:


A.S. 2133
Emendamento 2.1
Art. 2
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 1 aggiungere, in fine, la seguente parola: “videoregistrate”.


A.S. 2133
Emendamento 2.3
Art. 2
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 2, sostituire le parole “materia regolata dal Codice civile” con le seguenti: “argomenti regolati dal Primo al Quarto libro del codice civile”.


A.S. 2133
Emendamento 2.6
Art. 2
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 3, sostituire il primo periodo con il seguente: “La commissione centrale formula cinquecento quesiti validi per tutto il territorio nazionale per ciascuna delle materie di cui al comma 2, tra i quali le sottocommissioni, prima dell’inizio della prova orale, ne scelgono tre per ogni candidato nella materia prescelta.”.
Conseguentemente, all’articolo 4, comma 6, sostituire le parole da “La commissione centrale” a “prova orale” con le seguenti: “La commissione centrale formula cinquecento quesiti validi su tutto il territorio nazionale per ciascuna delle materie oggetto dei quesiti nella prima prova orale e stabilisce le linee generali da seguire”.


A.S. 2133
Emendamento 2.13
Art. 2
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 4, sostituire il primo periodo con il seguente: “Per lo svolgimento della prima prova orale è assegnata complessivamente un’ora e trenta minuti dal momento della dettatura del quesito: sessanta minuti per l'esame preliminare del quesito e trenta minuti per la discussione.”


A.S. 2133
Emendamento 2.26
Art. 2
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 7, alinea, sostituire le parole: “trenta giorni” con le seguenti: “sessanta giorni”.


A.S. 2133
Emendamento 2.32
Art. 2
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 7, lettera a), apportare le seguenti modificazioni: a) al primo periodo, sopprimere le parole “purché diversa dalla materia già scelta per la prima prova orale”;
b) al primo periodo, sostituire la parola “tre” con la seguente: “due”;
c) dopo il primo periodo, aggiungere, in fine, i seguenti: “In caso di scelta della materia del diritto civile sia nella prima che nella seconda prova orale, quest’ultima deve avere obbligatoriamente per oggetto anche la materia del diritto penale, con un programma che sia limitato alla sola parte
generale ed abbia ad oggetto: i principi generali del diritto penale; il diritto penale e la norma penale; il concetto e definizione di reato, la differenza tra delitti e contravvenzioni; i soggetti del reato; il concetto di imputabilità; le cause che escludono o diminuiscono l’imputabilità; il concetto di pericolosità sociale; l’analisi del reato e i suoi elementi; la distinzioni dei reati; l’elemento oggettivo del reato e il concetto di condotta, quello di evento, il nesso di causalità e la causalità nei reati omissivi; l’elemento soggettivo del reato e i concetti di dolo, colpa, preterintenzione e responsabilità oggettiva; le cause di esclusione del reato; le cause di giustificazione e i concetti di consenso dell’avente diritto, esercizio di un diritto, adempimento di un dovere, legittima difesa, uso legittimo delle armi e stato di necessità; il concetto di causa di giustificazione non codificata; l’eccesso colposo e l’errore nelle cause di giustificazione; le cause soggettive di esclusione del reato; l’incoscienza indipendente dalla volontà, forza maggiore, costringimento fisico, caso fortuito; il concetto di errore, il reato putativo, il reato impossibile e il reato aberrante; le forme di manifestazione del reato: il reato consumato ed il delitto tentato, il reato circostanziato, il concorso di reati ed il concorso di persone nel reato; la differenza tra reato consumato e delitto tentato; la classificazione delle circostanze; il concorso di reati; il concorso di persone nel reato; le cause di estinzione del reato; le cause di estinzione della pena. In caso di scelta della materia del diritto penale sia nella prima che nella seconda prova orale, quest’ultima deve avere obbligatoriamente per oggetto anche la materia del diritto civile, con un programma limitato ai seguenti elementi essenziali: diritti della Persona e della Famiglia, diritti delle Successioni; il contratto di Donazione, la Proprietà e i Diritti Reali, diritto generale delle Obbligazioni, diritto generale del Contratto, il Fatto Illecito;
d) al secondo periodo sostituire le parole “il diritto civile e il diritto penale” con le seguenti: “gli elementi essenziali di diritto civile e di diritto penale, nei programmi di cui al secondo e terzo periodo”.


A.S. 2133
Emendamento 2.35
Art. 2
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 7, lettera a), primo periodo, dopo le parole "diritto amministrativo" inserire le seguenti: "diritto processuale amministrativo".


A.S. 2133
Emendamento 4.3
Art. 4
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Al comma 3, sostituire il secondo periodo con il seguente: “La sottocommissione cura l'assegnazione dei candidati alle singole sedi sulla base del luogo in cui si è svolta la pratica forense dichiarato nella domanda di ammissione all’esame di abilitazione.”


A.S. 2133
Emendamento 4.5
Art. 4
MIRABELLI, CIRINNA', ROSSOMANDO

Dopo il comma 3 inserire il seguente:
«3-bis. Qualora il candidato sia residente all’estero, ovvero impossibilitato a tornare nel territorio nazionale per comprovati motivi, è fatta salva la possibilità di svolgere le prove di esame presso le sedi dei Consolati, ovvero delle Ambasciate della Repubblica Italiana. In tal caso, le funzioni di segretario sono svolte da un funzionario dei predetti uffici all’uopo incaricato.»


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive