Basta polemiche e propaganda, l'Antimafia faccia il suo dovere per contrastare le mafie

pubblicato il .

Intervento in Aula al Senato (video).

Credo che questa discussione vada fatta in un modo diverso e in un contesto diverso, ricostruendo un quadro.
In questi mesi, noi abbiamo avuto sollecitazioni da molti - Forze dell’Ordine, magistratura, commercianti, realtà imprenditoriali - che ci hanno spiegato quanto la lotta alla mafia in questo momento assuma un valore ancora più particolare di prima, perché il rischio reale che le mafie possano approfittare della crisi economica che la pandemia ha prodotto è un rischio molto grave e molto rilevante.
Consentitemi di dirlo: se la risposta della politica e del Parlamento è questa discussione che si sta svolgendo in Senato, penso che sia totalmente inadeguata. Lo dico da capogruppo del PD in Commissione Parlamentare Antimafia che ha detto subito con grande chiarezza che i toni e il contenuto di alcune dichiarazioni del Presidente Morra erano sbagliati e non erano parole adatte a chi rappresenta un’istituzione.
Detto questo, se la situazione è quella che ho rappresentato, penso che dobbiamo cambiare registro, perché la discussione non si può esaurire in una polemica o in un braccio di ferro ma deve guardare alle priorità.
La priorità che abbiamo tutti noi è quella di combattere le mafie. Delegittimare - lo dico a tutti, non do la responsabilità a qualcuno – e svuotare o boicottare la Commissione Parlamentare Antimafia, far venire meno uno strumento decisivo nella lotta alla criminalità organizzata è una follia. Penso che sia una follia.
Per cui, invito tutti, il Presidente Morra, il centrodestra (che giustamente si ritiene offeso da alcune dichiarazioni che nulla hanno a che fare con la lotta alla mafia e che hanno offeso la memoria di Jole Santelli) a guardare a questa priorità: la necessità di non uccidere la Commissione Antimafia e di non far venire meno, proprio in questo momento, uno strumento importante come la Commissione Parlamentare Antimafia.
Nessuno deve porre paletti.
Cerchiamo di aprire una discussione.
Vediamo su cosa è possibile ragionare per rilanciare il lavoro della Commissione Antimafia. Lo deve fare innanzitutto il Presidente Morra, però dico che dobbiamo fare tutti un passo indietro e mettiamoci a disposizione di una priorità che abbiamo come politici, di destra, di sinistra, al Governo e all’opposizione, che è quella di combattere le mafie; mettere nel mirino la criminalità organizzata.
Le nostre polemiche non devono andare a condizionare negativamente la lotta alla mafia. Davvero chiudiamo con questo pomeriggio le polemiche e anche un po’ di propaganda da tutte le parti e concentriamoci sulla necessità di rilanciare l’Antimafia in questo Paese.

Video dell'intervento»



Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive