m6

Sul caso Mortara intervengano Governo e mondo sport

Prima penalizzano gli albergatori che danno ospitalità ai profughi, ora colpiscono una squadra di calcio locale che mette a disposizione il campo per gli allenamenti di una cooperativa di migranti. Con questi odiosi e vergognosi provvedimenti della Lega a livello locale e regionale, in Lombardia siamo ormai a veri e propri atti di razzismo 'di governo'.
Di fronte a questi ripetuti episodi deve intervenire prima di tutto l'Esecutivo per garantire il rispetto delle leggi e delle scelte sancite in materia di accoglienza dei profughi.
Ma ci auguriamo che sulla vicenda avvenuta a Mortara - in cui il sindaco, Marco Facchinotti, ha costretto la locale squadra di calcio a revocare l'uso del campo d'allenamento ad una cooperativa di migranti - intervenga il mondo dello sport, contrapponendo i valori di solidarietà ed integrazione, che gli sono propri, al razzismo e alla discriminazione.

Dalla Lega una norma contro chi accoglie profughi

Il Consiglio Regionale della Lombardia guidato da Maroni ha appena approvato un emendamento della Lega alla proposta di legge sul turismo per cui gli albergatori lombardi che aiutano i migranti, ospitandoli nelle loro strutture, saranno penalizzati dall'amministrazione regionale attraverso l'impedimento a partecipare a bandi e gare. E' una norma ingiusta, che cozza contro i principi fondamentali della Costituzione e per questo chiediamo al governo di impugnare la legge in questione, non appena sarà approvata.
Ho sollevato la questione al termine della seduta odierna del Senato (video).
Chi accoglie i migranti aiuta anche l'Italia ad affrontare un'emergenza e dunque va premiato e non certo punito. La norma approvata dal Consiglio della Lombardia è barbara e contraria a tutti i nostri principi.

La casa e la Legge di Stabilità

In queste settimane, in sede di discussione della Legge di Stabilità 2016, il Governo ha già chiarito che saranno diversi gli interventi che riguardano la casa e che saranno volti soprattutto a ridurre il carico fiscale e incentivare la ripresa di un settore, decisivo per la nostra economia e per la costruzione di nuovi posti di lavoro, come quello dell'edilizia.
I dati registrati in questi ultimi mesi che parlano di un Prodotto Interno Lordo che è tornato a crescere per due trimestri consecutivi dopo che per tredici la nostra economia aveva perso posizioni.
A partire da questo, il Governo ha deciso di aumentare le aspettative di crescita potendo così investire più soldi per la crescita.
Ma ci sono altri dati positivi di queste settimane dall'aumento della produzione industriale alla crescita dei consumi interni, dall'aumento delle esportazioni all'aumento di oltre l'80% dei mutui rispetto allo scorso anno.