m6

Emergenza casa e Legge di Bilancio

Intervento ad un'incontro organizzato dal sindacato SUNIA a Milano (video).

Ci sono ancora delle difficoltà nel dare risposte ad un bisogno elementare e un diritto come quello della casa. Sicuramente il Comune di Milano metterà in campo delle iniziative per aiutare le persone in difficoltà, purtroppo risolvere completamente i problemi è molto difficile.
Nella Legge di Bilancio che ci apprestiamo a discutere in Parlamento, in materia di casa, è sicuramente contenuto un pacchetto importante di misure che può aiutare gli Enti Locali e le aziende che gestiscono il patrimonio pubblico e che intendono intervenire su di esso per ristrutturarlo, migliorarne la qualità e creare nuove opportunità abitative.
Verrà, infatti, estesa a tutte le proprietà pubbliche la possibilità di detrarre fino all’80% i costi di ristrutturazione e efficientamento energetico fino al 2021.

Il Pd casertano non può essere descritto solo come marcio

Articolo pubblicato su HuffingtonPost.

Sono da oltre sei mesi commissario del PD a Caserta e provincia e, nonostante la stima che ho nei confronti di Alessandro De Angelis, questa mattina leggendo il suo articolo sulla campagna referendaria nel casertano, ho provato un sentimento di rabbia e sconforto. Lo dico senza retorica ma vedere ancora riproposto un canovaccio che da sei mesi riemerge periodicamente, e che evidentemente qualcuno sponsorizza, che descrive il PD casertano come un partito prigioniero di clientele e corruttela non è giusto! Non è giusto nei confronti delle centinaia di iscritti, tante e tanti giovani, che da tempo si impegnano per dare vita a centinaia di iniziative per il SI solo per convinzione. Non è giusto nei confronti delle persone che vengono continuamente tirate in ballo e accusate di contiguità alla camorra senza che vi siano riscontri giudiziari, inchieste aperte o addirittura, come per Stefano Graziano, in presenza di richieste di archiviazioni dalla stessa procura.

Su De Luca solo propaganda

Intervista di Francesco Lo Dico pubblicata da Il Mattino (PDF).

Nessuno ha chiesto la convocazione di De Luca in Antimafia, e in commissione non c'è nessuna inchiesta aperta sul conto del governatore». Franco Mirabelli, capogruppo Pd in Commissione Antimafia, riannoda le fila di una giornata segnata da polemiche.
I grillini accusano il Pd di aver offerto un salvacondotto a De Luca.
«Respingo le accuse al mittente. La commissione Antimafia si è comportata come sempre. Di fronte a una richiesta delle opposizioni di aprire un’indagine, è stato votato all’unanimità il mandato alla Presidente di verificare l’esistenza di eventuali fascicoli aperti dalla Procura di Napoli».
I grillini la accusano di essere stato pavido.
«Pura propaganda. C’era la tentazione di associare il nome di De Luca all`Antimafia. Un evidente tentativo di strumentalizzare il nome del governatore in vista del referendum».