m6

Un onore conoscere Zavoli

Ciao Sergio!
E' stato un onore conoscerti, lavorare con te e imparare da te; conoscere un uomo come te tanto forte e tanto mite, con una intelligenza fuori dal comune e un coraggio straordinario.
Grazie per quello che hai fatto per l'Italia, l'informazione libera e la buona politica.


Non esiste un interesse pubblico che possa giustificare la vicenda Open Arms

Intervento in Senato in dichiarazione di voto sul caso Open Arms (video).

La senatrice Anna Rossomando, nel suo intervento, ha già spiegato ampiamente le ragioni di merito per cui voteremo contro la relazione della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e ha già spiegato che il nostro compito, oggi, non è decidere se condannare o meno Matteo Salvini per sequestro di persona plurimo o per il rifiuto di atti di ufficio. Quello è un compito che spetta ai giudici.
Noi dobbiamo decidere se, nella vicenda della Open Arms, il Ministro dell'interno di allora ha compiuto atti giustificati dal preminente interesse pubblico o no.
Per noi la risposta è no, perché non è credibile l'argomento usato, anche nella relazione del Presidente Gasparri, sulla presenza di terroristi a bordo della nave Open Arms.
Se fosse stato così, perché dopo un anno nulla è successo e non ci sono stati nessun arresto e nessuna indagine che abbia portato a nulla. Perché? Dove si evidenziava questo pericolo?
Ammesso che ciò potesse giustificare la scelta di lasciare in mare 160 persone per diciannove giorni, non è per noi neanche dimostrato che ci fosse la necessità di fare pressione sull'Europa per la ripartizione di quelle persone.

La Commissione Parlamentare Antimafia ha lavorato correttamente

Intervento in Commissione Parlamentare Antimafia durante l'audizione di Giuseppe Antoci, Presidente del Parco dei Nebrodi (video).

Ringrazio Giuseppe Antoci.
La passione che mette in questo possiamo riconoscergliela tutti. Chi lo conosce lo sa.
Ringrazio Antoci della puntuale relazione che ha svolto oggi in Commissione Parlamentare Antimafia.
Non l’ho fatto in queste settimane, però, in questa sede ci tengo a rivendicare la correttezza dei lavori di questa Commissione e la correttezza del comportamento dei Commissari della Commissione Nazionale Antimafia durante l’audizione del Presidente Claudio Fava.
Abbiamo ricevuto una serie di giudizi compresi in un documento firmati da membri della Commissione Antimafia Regionale siciliana e in un comunicato stampa del Presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci.
Voglio ricordare che tra i primi atti che ha fatto l’amministrazione Musumeci c’è stato quello di togliere ad Antoci la Presidenza del Parco dei Nebrodi.
Ovviamente ci sono state anche una serie di dichiarazioni del Presidente della Commissione Antimafia Regionale, Fava.