Avvengono sbarchi fantasma e Salvini non se ne occupa

pubblicato il .

Intervento a SkyTg 24 (video).

Salvini ha ricominciato a fare propaganda sulla pelle di 50 disgraziati, quando in realtà gli sbarchi avvengono, eccome, per altre vie. Lo denunciano le procure.
La Procura di Palermo ha detto in Antimafia che solo sul suo tavolo sono arrivati in un anno i casi di 7000 sbarchi dalle cosiddette barche fantasma, organizzate dalla criminalità organizzata anche italiana dalla Tunisia, che portano i migranti a destinazione. Persone di cui non si sa nulla e che scompaiono nel nulla. Penso che questa sia un’emergenza e di questo dovrebbe preoccuparsi il ministro dell’Interno, non accanirsi di nuovo contro 50 persone.
Non è vero come dice Salvini che in Italia i porti sono chiusi e i migranti non arrivano.
Questo è quel che vuole far credere lui.
In realtà gli sbarchi dalla Libia erano già diminuiti grazie ai governi del Pd e nel silenzio avvengono altri sbarchi, di persone che arrivano direttamente a destinazione e spariscono.
Questo è ben più preoccupante.
Salvini smetta con la pantomima e faccia scendere le persone dalla nave Jonio.

Il Paese è in recessione e il Governo pensa ad altro

pubblicato il .

Dichiarazione al TG2 (video).

I dati di oggi dicono che la precarietà nel mondo del lavoro aumenta e il Governo continua ad occuparsi d’altro.
La maggioranza inventa escamotage per non decidere sulla TAV, rompe con l’Unione Europea su un Trattato con la Cina di cui non si capisce il costrutto, in compenso si continua ad occupare di altro e non dei problemi degli italiani.

Video della dichiarazione»

Quando M5S e Lega non riescono a fare le cose usano la propaganda

pubblicato il .

Intervento a 7Gold (video).

Quando M5S e Lega non riescono a fare le cose usano la propaganda e la polemica contro i Governi precedenti e il PD.
La sostanza di quello che è successo in queste settimane è che con un escamotage sono riusciti di nuovo a rinviare la decisione sui bandi che dovevano far acquisire alle aziende italiane e francesi gli appalti per le opere per completare la TAV. Di fatto, oggi hanno solo rimandato una decisione, non riescono a mettersi d’accordo e hanno trovato un escamotage.
Mi pare che sia una cosa sbagliata e che non fa bene alla credibilità dell’Italia e, soprattutto, si conferma un Governo che non è in grado di fare le scelte che servono agli italiani: questo è il vero dato. Oltretutto, in questa partita, non c'è una Lega buona che vuol fare le cose e un M5S cattivo che le blocca perché in Parlamento Lega e M5S hanno votato allo stesso modo, anche sulla TAV.

Gli elettori di M5S sono in fuga

pubblicato il .

Intervento a 7Gold.

Gli elettori di M5S sono in fuga perché su una parte di questioni che per M5S erano importanti, ora stanno cedendo completamente a Salvini dalla legittima difesa al decreto sicurezza ad altro. È evidente che c’è un disagio in M5S. Nel Movimento 5 Stelle, ad esempio, si sono sempre vantati di essere il partito della legalità e del contrasto a mafie e corruzione e ora hanno accettato di alzare da 40mila a 150mila euro la sogli al di sotto di cui si possono fare gli affidamenti senza gara degli appalti. È chiaro che questo mette in discussione una parte della loro anima e per recuperare credibilità cercano di spostare l’attenzione su altro.