Inaccettabile il tentativo di mettere in discussione l’esito delle primarie ad Aversa

pubblicato il .

Il ripetuto tentativo di mettere in discussione l’esito delle primarie di Aversa e, quindi, la candidatura di Marco Villano è inaccettabile e stupisce venga da un parlamentare del mio stesso partito. Come sempre rispetteremo la scelta dei cittadini con la convinzione che Marco sia la scelta giusta per rappresentare il centrosinistra ad Aversa. Di fronte alla disponibilità dell’intera coalizione ad aprirsi ad altri, l’attacco a Villano non serve ad allargare ma a vanificare gli sforzi che tanti stanno facendo per riportare il centrosinistra alla guida di Aversa.

Fonte: Ansa

Da M5S bugie, insulti e mai risposte nel merito

pubblicato il .

Bugie e insulti. Mai risposte nel merito e mai la disponibilità al confronto. Questo offre il Movimento 5 Stelle che, in un post sul blog di Beppe Grillo, descrive la proposta di legge per il riordino del settore dei giochi su cui la commissione Finanze del Senato ha cominciato a lavorare e che è frutto del lavoro fatto dal Governo sulla delega fiscale, come effetto del lavoro delle lobby.
La verità è che su una vicenda così delicata come il gioco d’azzardo, i 5 Stelle non vogliono che si faccia nulla per garantire la legalità e combattere le infiltrazioni della criminalità, misure effettivamente contenute nel disegno di legge.
I grillini sanno solo insultare, chiacchierare e spiegare che in questo settore ci sono interessi della criminalità organizzata senza fare nulla per contrastarli.
Riguardo al mio ruolo in commissione Antimafia, credo che sia evidente a tutti la strumentalità di chi preferisce dire bugie e falsità invece di affrontare i temi che in quella sede abbiamo posto.
La strumentalità è ancora più evidente visto che il post compare sul blog nel preciso istante in cui, insieme con Matteo Orfini e Stefano Esposito, abbiamo denunciato in conferenza stampa il sostegno che i 5 Stelle hanno dato in questi mesi alle associazioni che hanno attaccato chi ha combattuto per davvero la mafia ad Ostia.

Con le polemiche su Verdini si cerca di nasconde l'importante risultato sulle unioni civili

pubblicato il .

Intervento a SkyTg24.

In Europa è dal 1999 che si sono cominciate a fare leggi per riconoscere le unioni tra omosessuali. In Italia ci siamo arrivati per ultimi, però, alla fine ci siamo comunque arrivati.
Ieri abbiamo approvato una buona legge che garantisce sia alle unioni civili tra omosessuali che alle coppie di fatto tra eterosessuali molti diritti che prima non avevano.
Spiace non essere riusciti a mantenere nella legge anche la stepchild adoption ma resta la convinzione che la strada che abbiamo messo in pratica ha, comunque, impedito di interdire ai magistrati ciò che già stanno facendo in tal senso per garantire ai minori la continuità affettiva.
Questo risultato è, dunque, un primo passo importante e ha tracciato una direzione.
Si è poi lavorato per dare specificatamente garanzie alle coppie omosessuali perché fino ad oggi non ne hanno avute. Oggi, infatti, finalmente anche le coppie omosessuali in Italia sono riconosciute nella legislazione e a loro vengono riconosciuti diritti importanti.

Grillo dimentica, il Pd chiese dimissioni sindaco Brescello

pubblicato il .

Grillo si accorge ora della vicenda di Brescello, ma non ricorda che il Pd ha chiesto le dimissioni del sindaco.
Pensa che la vicenda di Brescello possa cancellare le infiltrazioni della camorra a Quarto e il coinvolgimento dei Cinque Stelle?
Non funziona così, la mafia non si combatte solo a casa degli altri.