Imprese: da Zingaretti investimenti innovativi

pubblicato il .

Il presidente Zingaretti ha illustrato oggi a Milano un progetto innovativo per il sostegno del tessuto produttivo e per invertire la fase recessiva che ha investito il sistema economico a causa dell'inerzia e delle scelte demagogiche della maggioranza gialloverde.
Il programma di intervento attraverso il 'venture capital' (capitale di rischio, ndr) presentato nella città simbolo dell'innovazione e della modernità, è anche la conferma della visione strategica di Zingaretti, della sua capacità di trovare soluzioni nuove, al passo con i tempi, in una fase complicata per il nostro Paese.

La politica economica del Governo è senza senso

pubblicato il .

Intervento in tv a 7Gold.

La politica economica del Governo è senza senso. Sapendo che si è aperta da qualche mese una situazione internazionale difficile dal punto di vista economico, il Governo ha messo in campo una manovra che è servita a indebitarci per fare quota 100 e reddito di cittadinanza ma che non ha dato e non darà nessuna prospettiva alla crescita del Paese, al rilancio dell'economia e degli investimenti per creare posti di lavoro.
Il tasso di occupazione aumenta ma in realtà sono diminuiti i contratti a tempo indeterminato alla faccia degli obiettivi del "Decreto Dignità".
Se andiamo in recessione, oltre alla propaganda, prima o poi questo Governo dovrà spiegare come fare per migliorare le condizioni di vita delle persone, soprattutto di quelle più deboli.
Il rischio è che a ottobre si dovrà fare un'altra manovra con cui spiegare dove trovare i 23 miliardi per evitare l'aumento dell'IVA al 25%.

Nessuno è al di sopra della legge

pubblicato il .

Intervento a Telenova.

Faccio fatica a capire come si possa pensare di affrontare il tema del Governo dell’immigrazione tenendo le persone in mare o sgomberando gli immigrati già integrati dai Cara, come è avvenuto a Castelnuovo.
Siamo ad un livello di disumanità che non capisco.
Persone che lavoravano e studiavano nel Cara di Castelnuovo sono state messe fuori in nome delle norme del “decreto sicurezza” perché, con la nuova legge, non sono più riconosciute le ragioni del permesso umanitario in loro possesso.
Lo sapevamo che sarebbe successo. Ma le persone mandate in strada renderanno il Paese più sicuro?
Cosa cambia se le 47 persone salvate in mare dalla nave Sea Watch, invece che restare al freddo su una barca, vengono fatte sbarcare?
Queste scelte sono fatte per dare dei messaggi.

Combattiamo Salvini perché fa propaganda sulla pelle delle persone

pubblicato il .

Non ci interessa la sorte giudiziaria di Salvini, lo combattiamo perché fa propaganda sulla pelle di povere persone non per governare l’immigrazione ma per scaricare su di loro i problemi e le paure degli italiani. Ma preoccupa la sua insistenza a mettersi al di sopra della legge in nome di una supposta volontà popolare. L’idea per cui siccome "il popolo è con me, io posso fare ciò che voglio" è davvero indegna di un ministro di un Paese democratico.