M5S parla ma ha sempre votato contro le leggi anti-corruzione

pubblicato il .

Intervento a SkyTg24.

E’ una strumentalizzazione evidente il tentativo di cercare di coinvolgere il vicesegretario del Pd sul caso Lodi.
Non si capisce la ragione per cui, secondo alcune forze politiche tra cui M5S, il membro del CSM Fanfani non avrebbe potuto dire che, secondo lui, la misura degli arresti cautelari per Uggetti era eccessiva mentre oggi l’altro membro del CSM Morosini può dire che bisogna fermare Renzi.
Per M5S Fanfani non poteva parlare mentre Morosini sì perché dice cose che condividono anche loro.
Questa è la legislatura in cui si sono fatte più leggi contro la corruzione a cui M5S ha sempre votato contro ed è insopportabile che adesso ci vengano a dare lezioni sulla legalità.
In questa legislatura è stata istituita l’ANAC con Presidente Cantone, è stato ripristinato il reato di falso in bilancio, è stata fatta la legge anticorruzione, stabilito il reato di autoriciclaggio, il nuovo codice sugli appalti per regole più chiare e trasparenti. Sono tutte norme votate in questa legislatura e a cui M5S ha sempre votato contro.

I Cinque Stelle fanno le anime belle

pubblicato il .

E' troppo facile fare le anime belle, come fanno i Cinque Stelle, in territori così difficili come quelli della Campania, se poi si rinuncia a fare la battaglie di democrazia per provare a cambiare le cose.  Ci stiamo assumendo in una terra difficile dove i rischi di infiltrazioni sono alti, la responsabilità di presentare agli elettori liste pulite di persone per bene per amministratore le loro città. Certo è più facile fare come fanno i M5S che, per evitare infiltrazioni, preferiscono non presentarsi e rinunciare ad assolvere al ruolo che la politica deve avere, cioè proporsi per il governo. Tentativi di infiltrazioni da parte della criminalità ce ne saranno, dovremo essere noi bravi a respingerli. 

Inaccettabile il tentativo di mettere in discussione l’esito delle primarie ad Aversa

pubblicato il .

Il ripetuto tentativo di mettere in discussione l’esito delle primarie di Aversa e, quindi, la candidatura di Marco Villano è inaccettabile e stupisce venga da un parlamentare del mio stesso partito. Come sempre rispetteremo la scelta dei cittadini con la convinzione che Marco sia la scelta giusta per rappresentare il centrosinistra ad Aversa. Di fronte alla disponibilità dell’intera coalizione ad aprirsi ad altri, l’attacco a Villano non serve ad allargare ma a vanificare gli sforzi che tanti stanno facendo per riportare il centrosinistra alla guida di Aversa.

Fonte: Ansa

Da M5S bugie, insulti e mai risposte nel merito

pubblicato il .

Bugie e insulti. Mai risposte nel merito e mai la disponibilità al confronto. Questo offre il Movimento 5 Stelle che, in un post sul blog di Beppe Grillo, descrive la proposta di legge per il riordino del settore dei giochi su cui la commissione Finanze del Senato ha cominciato a lavorare e che è frutto del lavoro fatto dal Governo sulla delega fiscale, come effetto del lavoro delle lobby.
La verità è che su una vicenda così delicata come il gioco d’azzardo, i 5 Stelle non vogliono che si faccia nulla per garantire la legalità e combattere le infiltrazioni della criminalità, misure effettivamente contenute nel disegno di legge.
I grillini sanno solo insultare, chiacchierare e spiegare che in questo settore ci sono interessi della criminalità organizzata senza fare nulla per contrastarli.
Riguardo al mio ruolo in commissione Antimafia, credo che sia evidente a tutti la strumentalità di chi preferisce dire bugie e falsità invece di affrontare i temi che in quella sede abbiamo posto.
La strumentalità è ancora più evidente visto che il post compare sul blog nel preciso istante in cui, insieme con Matteo Orfini e Stefano Esposito, abbiamo denunciato in conferenza stampa il sostegno che i 5 Stelle hanno dato in questi mesi alle associazioni che hanno attaccato chi ha combattuto per davvero la mafia ad Ostia.