Salvini non doveva liberare Bolzano dal PD?

pubblicato il .

In un comizio il 5 maggio scorso, a Bolzano, il leader leghista Matteo Salvini parlò delle amministrative come occasione storica per sconfiggere il Pd: "Vinciamo qui (a Bolzano) e poi andiamo a Roma a chiedere il conto", aveva detto. L’Alto Adige, il principale giornale locale, in quella occasione virgolettò Salvini in questo modo: “Con Tagnin vi liberiamo dal Pd”. Questa mattina mi sono svegliato con un vuoto di memoria. Qualcuno mi aiuti: chi ha vinto le elezioni a Bolzano?

17 casi di malgoverno M5S

pubblicato il .

Le vicende grilline di queste settimane, penso a Livorno, Parma, Pomezia solo per citare le ultime in ordine cronologico, ci pongono un tema molto rilevante in vista del voto di giugno. Chi comanda nel movimento? Sarà Casaleggio jr, che è un titolare di azienda, ora derubricato a tecnico dal Direttorio? Grillo, che fa il garante e ha fatto due passi indietro? Di Maio che appare sempre più isolato? Il Direttorio, che però appare afono sulla strada tra Livorno e Parma e non è in grado di prendersi la responsabilità neanche di sospendere un sindaco? Anonimi staff? Se la Raggi o la Appendino dovessero governare Roma o Torino cosa succederebbe? Ci penserà il blog? Amministrerà lo staff? Nessuno sa chi prenderà le decisioni. Ma già adesso sappiamo come andrebbe a finire visti l’esperienza pressoché fallimentare dei 17 comuni che male amministrano. Opacità, poca trasparenza, caos, doppia morale: questa la cifra del malgoverno a 5 stelle.

Positiva la decisione del Prefetto di Caserta di verificare le liste

pubblicato il .

Considero molto importante la decisione del prefetto di Caserta De Felice di intervenire già in sede di presentazione delle liste per verificare, rispetto alla legge Severino, i requisiti di candidabilità non accontentandosi delle autocertificazione dei candidati. E' una scelta che in poche ore ha consentito di verificare le false autocertificazioni di una ventina di candidati nei comuni del casertano.
In questi mesi in commissione Antimafia abbiamo più volte sottolineato la necessità di non ritenere le singole autocertificazioni sufficienti a garantire i principi di candidabilità contenuti nella legge Severino. Mi auguro che la decisione del prefetto De Felice di verificare i requisiti dei candidati sia attuata anche in tutti i territori più a rischio.

Doppiopesismo a Cinque Stelle

pubblicato il .

Regna la confusione nel M5S: i vertici continuano col doppiopesismo pur di sostenere Nogarin, la base vorrebbe le dimissioni, qualche voce isolata chiede garantismo per tutti. Noi ai cittadini diciamo la verità: occhio che questi non sanno governare, i pochi Comuni in cui lo fanno sono un disastro. Parlano a vanvera, insultano, fanno opposizione, ma governare non è cosa loro.