Salvini in gita a Firenze ma perde pezzi in tutta Italia

pubblicato il .

Eccolo il centrodestra unito di Salvini e company. A Padova cade il sindaco leghista Bitonci perché 17 consiglieri comunali hanno fatto un passo indietro dopo mesi di scontro tra Lega e Forza Italia. E come se non bastasse il sindaco di Venezia, Brugnaro, annuncia che voterà Sì al referendum. Qualcuno dovrebbe avvisare Matteo Salvini che mentre è in gita a Firenze, sta perdendo pezzi in tutta Italia.

Elezioni USA. Due pesi e due misure

pubblicato il .

Dunque, ricapitoliamo le reazioni entusiastiche di chi dice No alla Riforma Costituzionale dopo la vittoria di Trump.
Se noi proponiamo un Senato di secondo livello siamo antidemocratici ma se Trump vince avendo preso oltre 200mila voti meno della Clinton, proprio in virtù dell'elezione di secondo livello, è un fatto straordinario che dimostra che grazie al voto il popolo fa giustizia.
Se poi noi proponiamo un sistema in cui chi prende più voti possa governare siamo addirittura fascisti, e fa niente se Trump controllerà completamente Camera, Senato e Corte Federale, perché lui rappresenta il popolo.
Insomma, la democrazia USA è una grande democrazia che dopo le scelte degli elettori garantisce di poter governare nell'interesse del popolo. Ma perché, se ci proviamo noi, la definiremmo una svolta autoritaria?
Forse è venuto il momento di capire che è meglio smetterla con la propaganda e pensare che questo Paese ha bisogno di una politica capace di cambiare e non di gente che grida contro qualcuno, agitando i problemi anziché risolverli.
Per far questo serve un SI!

Provinciale e insipiente chi vuole sminuire il valore che Obama dà all'Italia

pubblicato il .

Di fronte all'onore che il Presidente USA fa al nostro Paese dedicandogli la sua ultima cena di Stato, trovo provinciale e insipiente la reazione di una parte della nostra politichetta che, anziché essere orgogliosa del riconoscimento dato all'Italia da Obama, come avverrebbe in ogni Paese normale, preferisce sminuire il valore dell'evento e ridurre tutto alla piccola propaganda di bottega. Avere un governo che ha un riconoscimento importante all'estero, siano gli USA o il PSE dovrebbe essere apprezzato da tutta la politica italiana, senza mettere in discussione le differenze e le contrarietà. Rinunciare al valore di questo riconoscimento per continuare a diffondere l'idea di un Paese senza speranza è senza futuro è sbagliato. A questo Paese, tutto questo Paese, serve un po' di orgoglio e più fiducia in se stesso e oggi è stata una bella giornata!

Muraro vuole riaprire Malagrotta? Sarà contenta Cerroni

pubblicato il .

Dopo la dichiarazione dell’assessore Muraro su Malagrotta, aspettiamo di capire qual è l’opinione della sindaca Raggi e soprattutto del M5s, che ha sempre escluso la possibilità di utilizzare discariche o termovalorizzatori per smaltire l’indifferenziata. E’ sorprendente che dopo anni di propaganda ‘No a i termovalorizzatori e no alle discariche’ si lasci trapelare addirittura la possibilità di fare la scelta peggiore, cioè quella di riaprire Malagrotta, la discarica più grande d’Europa. Conoscendo l’opinione espressa dai 5 stelle, l’unico contento di questa scelta sarebbe l’avvocato Cerrroni.