Fango su Boschi è il solito copione

pubblicato il .

Usare Banca Etruria per gettare fango su Maria Elena Boschi è un film già visto, i Cinque Stelle non sanno far altro che replicare sempre lo stesso copione: bugie, offese e richieste di dimissioni. Evidentemente non hanno altro da dire o da fare, né idee, come dimostra purtroppo il loro governo di Roma. Ma continuare a offendere e alimentare sospetti su un avversario politico è ormai una pratica insopportabile.

Non possono essere i contribuenti a finanziare un altro inutile tentativo di salvataggio di Alitalia

pubblicato il .

Intervento in TV a 7Gold

La grande occasione per rilanciare Alitalia era l’accordo con Air France e KLM stipulato sotto il Governo Prodi e che poi il successivo Governo, guidato da Berlusconi, decise di non proseguire in nome dell’italianità, senza tenere conto dei problemi che già aveva la compagnia.
Adesso non possono più essere i contribuenti italiani a finanziare un ulteriore salvataggio di Alitalia che, in ogni caso, se non si metterà in campo un piano industriale anche doloroso, continuerà a non riuscire a stare sul mercato.
La Lega oggi accusa tutto l’arco politico per la situazione in cui versa Alitalia ma dimentica di aver avuto una parte fondamentale, in quanto uno dei Presidenti della compagnia che ha avuto il compito di gestire una delle fasi più complicate della crisi diversi anni fa è stato un ex Assessore leghista di Varese.

La Lega oggi si straccia le vesti per i diritti umani in Turchia ma prima si vantava di accordi con Gheddafi

pubblicato il .

Intervento in TV a 7 Gold.

La Lega, oggi, facendo leva sulla questione dei diritti umani, si straccia le vesti per l’accordo stipulato dall’Europa con la Turchia cui si chiede di controllare i migranti e evitare che ci siano flussi verso il resto del Continente e dimentica che fino a poco tempo fa raccontava che, invece, il grande valore dei loro Governi era quello di aver finanziato Gheddafi affinché fermasse i migranti in transito, senza curarsi di come venivano trattenuti in Libia e del fatto che non venivano per nulla rispettati i diritti umani.
Non è che se la Lega fa un accordo in Libia è un grande esempio di come si gestisce l’immigrazione e se lo fa l’Europa in Turchia è un grandissimo errore. L’immigrazione è un problema grande e complesso e non può essere banalizzato così.

Trasformare ONG che lavorano per salvare vite in organizzazioni che favoriscono immigrazione e criminalità è propaganda

pubblicato il .

Intervento in Tv a 7Gold.

Al momento l’indagine della Procura di Catania sulle ONG è tutta da dimostrare e la battaglia propagandistica scatenata da alcune forze politiche rischia di colpire migliaia di volontari che quotidianamente si dedicano a salvare le persone in mare.
Attribuire un fenomeno epocale come quello migratorio, che oltretutto non riguarda solo il nostro Paese, a qualche organizzazione criminale e ai suoi presunti rapporti con ONG, mi pare una tesi un po’ ardita che non tiene conto di qual è la situazione oggi in Nord Africa, in Siria e di quali ragioni spingono migliaia di persone disperate a cercare una vita diversa.
È evidente che l’immigrazione va regolata e dobbiamo poter ospitare solo chi rischia la vita nel proprio Paese d’origine però, trasformare ONG che lavorano in tutto il mondo in organizzazioni che favoriscono immigrazione e criminalità mi pare una forzatura propagandistica.