Primarie e partecipazione elementi fondanti del PD

Intervento in conferenza stampa per la presentazione del disegno di legge per regolamentare le primarie.

Siamo molto orgogliosi di far parte di un partito che fa delle primarie e della partecipazione un elemento fondante, però non siamo gelosi: anzi, pensiamo che le primarie possano essere un’occasione da proporre e da incentivare per tutta la politica italiana.
A Milano abbiamo recentemente fatto le primarie con cui abbiamo scelto il candidato sindaco. Si tratta del quarto candidato sindaco del centrosinistra scelto con le primarie ma sono molti anni che a Milano si scelgono i candidati con le primarie ed è sempre avvenuto senza ombre, nel pieno rispetto delle regole – molto simili alle stesse riproposte nel disegno di legge – e sempre con l’accettazione del risultato da parte di tutte le parti in campo e credo che questo abbia dato credibilità al centrosinistra, a prescindere poi dall’esito elettorale, e abbia incentivato la partecipazione e abbia garantito trasparenza e chiarezza agli elettori. Le primarie sono questo: portare fuori dalle stanze chiuse e spesso impenetrabili le decisioni sulle coalizioni e sulle scelte che si fanno per le candidature.
Una proposta di legge come quella che presentiamo oggi che regolamenta e incentiva le primarie, nel caso venisse approvata, sta dentro ad una serie di proposte che già avevamo avanzato nel corso della legislatura e che sono volte alla necessità di ricostruire un rapporto tra i cittadini e la politica in Italia.
Sicuramente le primarie sono un’occasione di partecipazione e un’occasione che ridà credibilità e trasparenza alla politica, per questo credo che sia giusto incentivarle.


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive