Il tesoro del Policlinico la Regione convoca Cesana

pubblicato il .

Repubblica — 21 maggio 2010   pagina 8   sezione: MILANO
«SULL'AFFAIRE Policlinico c' è grande confusione e troppi fraintendimenti dei ruoli e delle funzioni». La denuncia è dell' assessore regionale alla Sanità, Luciano Bresciani, che per martedì ha convocato nel suo ufficio Giancarlo Cesana, il presidente della Fondazione Policlinico e Carlo Lucchina, il direttore generale della sanità. «Come ho già detto il gioco è fermo e si riparte da zero» spiega l' assessore che vuole fare chiarezza sull' ipotesi di coinvolgere Infrastrutture Lombarde nella gestione del patrimonio della Fondazione, stimato un miliardo e mezzo di euro.

Un bilancio della legge regionale sull’edilizia pubblica

pubblicato il .

Zona9Intervista a Franco Mirabelli, consigliere regionale del Partito Democratico.
a cura di Daniele Cazzaniga
“Questa legislatura è stata segnata dalla legge 27 sull’edilizia residenziale pubblica, voluta dal centro destra, che non ha risolto i tanti problemi delle case popolari e ha, invece, aggravato le condizioni abitative per molte famiglie e creato nuove ingiustizie”. 
Lo afferma Franco Mirabelli, consigliere regionale del Pd, il quale continua: “La famosa legge 27, proprio mentre si toglieva l’Ici ai redditi più alti che non hanno certo bisogno d’aiuto (agli altri l’aveva già tolta il governo Prodi), ha aumentato mediamente del 40% i canoni ed a questo si sono aggiunti i continui aumenti delle spese. Insomma, proprio mentre la crisi morde di più, la Regione invece di aiutare le famiglie più in difficoltà aumenta gli affitti. Nonostante ciò siamo riusciti con le nostre battaglie ad ottenere alcune modifiche importanti (per la sicurezza, per evitare che chi era in decadenza perdesse la casa, per consentire all’Aler di abbattere i canoni del 20% e ai comuni del 30%), il bilancio non può essere che negativo: per gli inquilini sono aumentati i costi ma non la qualità e i problemi si sono spesso aggravati”.

No all’eliporto al Parco Nord e al quartiere Isola

pubblicato il .

Intanto in Regione si aspetta il dopo elezioni
Zona9La partecipazione alle diverse assemblee nei comuni interessati (tra cui quelle tenute presso il teatro dell’Acli Bicocca e il circolo Pd dell’Isola) ha dimostrato una diffusa sensibilita? e una voglia di impegnarsi per salvare i nostri quartieri e il Parco Nord dal nuovo attentato all’ambiente.
a cura di Daniele Cazzaniga
Il 4 marzo u.s. la Provincia di Milano, guidata da una maggioranza di centrodeistra, ha approvato all’unanimita? un ordine del giorno presentato da Arturo Calaminici, consigliere del gruppo Pd, che dice no all’eliiporto nel Parco Nord (vedi sotto). Questo pronunciamento trasversale dovrebbe fare riflettere la maggioranza in Regione, affine a quella di Guido Podesta? che “presidia” la Provincia, circa l’insensatezza del progetto che sta tanto a cuore alla Giunta Formigoni. Per capire cosa si dice al Pirellone abbiamo sentito Franco Mirabelli, consigliere regionale del Pd.

Parco Nord: contro l’eliporto inquinante nuove iniziative

pubblicato il .

da ZONA9 a cura di Daniele Cazzaniga
Una mozione del CdZ 9 per esigere un parere dalla Giunta comunale e un’interrogazione in Regione da parte del consigliere Franco Mirabelli: la zona e i comuni dell’hinterland incalzano Moratti e Formigoni.
Prosegue la mobilitazione contro l’idea della Regione di realizzare un sistema di eliporti con basi al Parco Nord e in zona 9. 
I danni di questo progetto, se venisse realizzato, non riguarderebbero solo il territorio del nostro polmone verde ma anche moltissimi cittadini della zona 9 che abitano nei quartieri Bicocca, San Giuseppe, Garibaldi, Isola e Melchiorre Gioia visto che due basi sarebbero situate presso la nuova sede della Regione Lombardia e FS Garibaldi.