Elezioni Europee: un voto al PD e per Toia, Majorino, Pisapia

pubblicato il .

Il voto di domenica 26 maggio è molto importante ed è importante votare PD per tre ragioni.
Voto PD perché serve una Europa diversa in cui i vertici siano scelti dai cittadini, in cui ci siano politiche comuni su fisco, livelli salariali, diritti e sulla difesa e la politica estera perché questo è l’unico modo per poter vivere meglio in Europa e competere con Cina, Russia e Stati Uniti. Chi vuole tornare agli Stati sovrani non pensa agli italiani. Noi da soli verremmo stritolati dalle grandi potenze economiche.
Voto PD perché Lega e 5stelle stanno facendo male al Paese e agli italiani. Speculano sulle paure, rompono le solidarietà, fanno propaganda e da mesi invece di governare pensano solo alla campagna elettorale, nascondendo la drammatica situazione economica in cui hanno trascinato l’Italia e che pagheranno i più deboli con l’aumento dell’iva e il taglio dei servizi. Salvini e Di Maio insieme stanno abbassando le soglie di legalità (10 condoni e attacco ad ANAC) e lavorando per indebolire il parlamento e tutti gli altri poteri dello Stato in nome di un rapporto diretto tra capo e popolo che cambierebbe la natura della nostra democrazia.
Il voto alla lista aperta del PD serve anche per questo, per cominciare a costruire l’alternativa.
Per noi, nella nostra area Metropolitana, si tratta di confermare la vocazione internazionale di Milano e la capacità che qui c’è di coniugare crescita economica e attenzione al sociale e alle persone più deboli.
Qui votare PD e i sindaci che sosteniamo significa confermare esperienze di governo che non lasciano nessuno solo.

Per queste ragioni vi propongo di votare PD e - per le elezioni europee - dare la preferenza a tre persone che sono state protagoniste della buona politica nell’area metropolitana milanese:

PATRIZIA TOIA che in questa legislatura ha ben lavorato in Europa portando lì le esigenze dei mondi economici e sociali di quest’area del Paese oltre a fare bene il capogruppo al Parlamento europeo.

PIERFRANCESCO MAJORINO che è stato negli ultimi otto anni protagonista della capacità di Milano di governare includendo, con grande attenzione al sociale e coinvolgendo il mondo ricco e positivo dell’associazionismo e del terzo settore.

GIULIANO PISAPIA è il capolista della lista del PD che abbiamo voluto aperta e che dobbiamo valorizzare anche con il voto. A Giuliano il centrosinistra milanese deve molto e sono certo che in Europa saprà portare la sua esperienza.


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive