Approvato il mio emendamento per garantire risorse ai Comuni per i beni confiscati alle mafie

pubblicato il .

Approvato ora il mio emendamento al decreto immigrazione e sicurezza che finalmente crea un fondo a disposizione dei Comuni per utilizzare i beni confiscati (video). Questo consentirà di rispettare lo spirito della legge Pio La Torre: confiscare i beni per colpire i patrimoni delle mafie e restituirli alle comunità. Vendere anche ai privati i beni per fare cassa dopo un anno di inutilizzo da parte dei Comuni rischia di tradire la legge. Creare per la prima volta un fondo finanziato con almeno il 10% delle risorse derivanti dalle vendite di alcuni beni è una misura utile per utilizzare di più e meglio i beni, condividendoli con i cittadini.

Testo dell'emendamento:
A.S. 840
Emendamento
Art. 36

Al comma 3, lettera f), capoverso “10”, sostituire le parole “Le somme ricavate dalla vendita di cui al comma 5,” con le seguenti “Il novanta per cento delle somme ricavate dalla vendita di cui al comma 5”.

Conseguentemente, dopo la lettera f) inserire la seguente:
"f-bis) dopo il comma 10 è inserito il seguente:
«10-bis. Il dieci per cento delle somme ricavate dalla vendita di cui al comma 5 confluisce in un fondo, istituito presso il ministero degli interni, per le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria dei beni di cui al comma 3, lettera c)

MIRABELLI

Video dell'intervento»




Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive