Governare un Paese implica la responsabilità di ciò che avviene sul territorio

pubblicato il .

Il comico Grillo sostiene di essere indignato per la violenza contro l'atleta Daisy Osakue, ma che i media ci portano al baratro. Tradotto significa che, in coerenza con quanto afferma l'alleato della Lega, per il M5s i reiterati episodi di violenza razzista in Italia sono solo un caso e che il clima di xenofobia, denunciato oggi anche da Avvenire, è un'invenzione mediatica. Peccato che la sicurezza e l'ordine pubblico siano diretta competenza del ministro dell'Interno del nostro Paese, per l'appunto Matteo Salvini, leader della Lega. Lo stesso che fa di tutto per allarmare i cittadini, parlando di un'emergenza migranti che non esiste, della necessità di armarsi per legittima difesa, di sgombero coatto dei campi rom.
Sono tutti argomenti facili da usare, che ottengono grande consenso sui social media. Ma governare un Paese, però, è davvero altro e anche se si scappa, si ha la responsabilità di quanto avviene sul territorio, dei comportamenti di persone che, non sentendosi al sicuro, reagiscono anche quando non esiste il pericolo.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive