Alle ONG dobbiamo chiedere di proseguire, aiutando a salvare vite

pubblicato il .

Dopo il fallimento del vertice Ue, Salvini annuncia di voler lasciare la gente in mare senza assistenza per dissuadere altri migranti dal partire. Un'affermazione stupida prima che aberrante: già in questi giorni di blocchi e minacce è chiaro che la gente parte lo stesso e purtroppo muore lo stesso. Da tempo sanno che nel Mediterraneo si può morire, ma rischiano lo stesso perché scappano da una disperazione in cui non vogliono vivere.
Non contento di questo il Ministro dell'Interno cerca di indebolire la rete di assistenza in mare criminalizzando le organizzazioni umanitarie che salvano vite e danno assistenza a chi soffre. Ma così facendo si creano le condizioni per nuove tragedie, non per governare l'immigrazione.
Alle ONG che, come ha ricordato il Presidente della Camera e come confermato dagli esiti delle indagini della magistratura, hanno operato bene e nella legalità dobbiamo chiedere di non rinunciare e proseguire il loro lavoro aiutando a salvare vite.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive