Non interrompere le riforme avviate

pubblicato il .

Anche i dati Istat di questa mattina sulla crescita del PIL (+1,5%), l’aumento degli occupati e la diminuzione del deficit pubblico sono la conferma che in questi anni abbiamo fatto il nostro dovere nell’interesse del Paese.
Ci sono ancora molte persone per cui la crisi non è passata e che vivono nella precarietà, serve prima di tutto per loro non interrompere le riforme avviate!

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive