Stazione di Rho: la Regione intervenga per riattivare la fermata in città

pubblicato il .

La Regione faccia quanto è in proprio potere per far ripristinare la fermata di Rho: è questa la richiesta del PD della Lombardia, contenuta in un’interrogazione depositata in data 15 giugno in Consiglio Regionale. Preso atto dell’ormai netto peggioramento del servizio ferroviario regionale, il documento, predisposto su iniziativa di Franco Mirabelli, chiede espressamente alla Giunta di riunire in un incontro i soggetti interessati, cioè Trenitalia e Regione Piemonte, con l’obiettivo di ripristinare la fermata Rho- Città che, con l’entrata in vigore dell’orario estivo è stata soppressa su trenta treni della linea interregionale Torino- Milano, a favore della nuova fermata Rho-Fiera, troppo distante e scomoda per i rhodensi. Nell’interrogazione si evidenzia inoltre l’assenza dei nuovi servizi promessi, come il mancato potenziamento delle linee S. Insomma, scelte che, secondo Francesco Prina, “anziché potenziare il servizio ferroviario quale importante mezzo di trasporto pubblico collettivo alternativo all’automobile e favorire il decongestionamento del traffico urbano nell’interland milanese, riduce l’offerta penalizzando il servizio a scapito dei pendolari”. “Il nuovo orario ferroviario - conclude Mirabelli - anziché risolvere le numerose questioni aperte ne aggiunge un’altra, sopprimendo una stazione utilizzata da moltissimi pendolari che ora, volendo arrivare in Centrale, dovranno andare a prendere il treno alla fermata di Rho-Fiera”.


Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive