Save the Planet. Prendersi cura dell’ambiente. Prendersi cura del futuro

pubblicato il .

Intervento all'incontro “Save the Planet. Prendersi cura dell’ambiente. Prendersi cura del futuro” (video).

C’è un tema che va al di là dell’ambiente e riguarda lo sviluppo, le priorità con cui si costruiscono una politica e dei programmi.
Questo tema oggi ha una valenza politica fondamentale e, quindi, non può essere consegnato solo agli addetti ai lavori né essere uno dei temi elenchiamo quando scriviamo i programmi: il tema del futuro deve tornare ad essere al centro della riflessione e del pensiero politico della sinistra.
Per molti anni abbiamo spiegato che la differenza tra destra e sinistra era che la destra si occupava del contingente e di portare a casa il più possibile oggi sia dal punto di vista delle risorse che dal punto di vista delle ricchezze mentre la sinistra è sempre stata quella che guardava al futuro, pensava a come costruire un mondo migliore per chi sarebbe venuto dopo di noi.
Questa dimensione l’abbiamo persa e penso che una parte della crisi della sinistra di questi anni, dalla globalizzazione in poi, sia legata a questo.

La candidatura Roberti è una bellissima notizia

pubblicato il .

La candidatura di Franco Roberti alle elezioni europee è una bellissima notizia.
Il Pd si presenta al Sud come presidio di legalità e riferimento per la lotta alle mafie. E in Europa con la volontà di combattere l’internazionalizzazione della criminalità organizzata portando l’esperienza di chi può esportare il modello organizzativo e il patrimonio normativo che l’Italia ha saputo costruire e a cui molti Paesi guardano.
Buon lavoro a Roberti!

La nuova rotta del PD

pubblicato il .

Intervento ad un incontro al Circolo PD Rigoldi a Niguarda (video).

Ci vorrà ancora un po’ di tempo per avere una linea comunicativa univoca e in positivo del PD che non ricalchi quella di Lega e M5S e che non si basi sulla denigrazione dell’avversario, in quanto non è un modello di opposizione che ci compete. Dopo la sconfitta alle elezioni politiche abbiamo detto che non avremmo fatto come Lega e M5S quando erano all’opposizione e ora dovremmo non fare come loro anche da questo punto di vista.
Ora siamo in una fase in cui possiamo guardare il bicchiere un po’ più mezzo pieno e non ci è capitato spesso.
Incontri come quelli che si fanno nei circoli sono utili, anche perché il modo in cui si è svolto il congresso, che a mio avviso ha avuto una buona discussione sui contenuti, ha mostrato che i dibattiti possono servire a decidere insieme che cosa deve succedere, ascoltandoci reciprocamente.
Il congresso è stata un’occasione in cui tutti abbiamo parlato e abbiamo preso una posizione determinando quello che è successo dopo e penso che dobbiamo recuperare questa idea del partito.
Un partito che discute, che si ascolta e che ascolta il fuori e fa in modo che tutti si sentano parte delle decisioni su ciò che deve succedere.