Il coraggio di cambiare

pubblicato il .

L'idea che il cambiamento sia sempre pericoloso e negativo è dannosa in un Paese che ha bisogno di riforme profonde ed è troppo spesso frutto di paura. La sinistra non può difendere l'esistente, non è nata per questo. Serve il coraggio di cambiare per estendere le tutele e le garanzie a tutti i lavoratori. Lavoriamo per questo non per lasciare le cose come stanno: così si escludono nove milioni di lavoratori dalle tutele, si perpetuano ingiuste diseguaglianze, si rinuncia a svolgere il nostro ruolo.

Riflessioni su sequestro e confisca dei beni alla criminalità organizzata

pubblicato il .

Intervento alla Festa PD di Erice (Trapani).

Sul tema dei beni confiscati alle mafie, è utile ricostruire un po’ la discussione che abbiamo fatto in questi mesi in Commissione Antimafia.
La necessità della riforma, dopo un primo periodo di prova, della legge sulla confisca dei beni e, soprattutto, la riforma dell’Agenzia che li deve gestire si è posta perché, in questi anni, il tutto ha dimostrato di non funzionare come dovrebbe. Queste questioni sono state prima oggetto delle due Commissioni messe in campo dal Governo Letta e successivamente sono state poi materie del lavoro della Commissione Antimafia, la quale ha prodotto una proposta, che è contenuta in un Ordine del Giorno che è già stato votato in entrambi i rami del Parlamento e con cui si cerca di intervenire proprio sui temi su cui la legge sui beni confiscati ha dimostrato di non funzionare come dovrebbe.

Intervento sull'azione del Governo alla Festa dell'Unità 2014 di Milano

pubblicato il .

Sicuramente il Partito Democratico non si deve schiacciare sul governo ma, in realtà, credo che avremmo bisogno di un PD che rivendichi e valorizzi con maggiore forza ciò che questo governo sta facendo.
Non so se stiamo cambiando l’Italia, sicuramente, però, in questi mesi di governo Renzi, abbiamo già cambiato molte cose.
Ad esempio abbiamo fatto un’importante riforma della cooperazione internazionale.
Abbiamo fatto una riforma importante che riguarda il tema della casa in cui finalmente è stato esplicitato in modo chiaro il fatto che siamo per incentivare l’affitto. Inoltre, sono stati rifinanziati i fondi per il sostegno affitti e per la morosità incolpevole (questioni, queste che interessano molto gli abitanti dei quartieri popolari) e viene stanziato quasi un miliardo per affrontare l’emergenza abitativa.
Abbiamo fatto molte norme che riguardano la giustizia, tra cui la modifica dell’articolo 416ter del codice penale per punire il voto di scambio, che era un impegno che avevamo preso e che abbiamo rispettato.
Poi ci sono la riforma iniziata sulla pubblica amministrazione e quelle sul lavoro.

Nuove norme in materia di aree protette

pubblicato il .

Relazione di apertura dell'incontro "Nuove norme in materia di parchi e aree protette (file PDF - video).

Questo incontro si colloca sullo stesso filone di quello svolto qualche mese fa riguardante la legge sul consumo di suolo in discussione alla Camera dei Deputati, perché vorremmo mantenere un luogo di confronto per raccogliere contributi mentre i disegni di legge sono ancora in discussione e non solo quando sono già stati approvati. L’intento è di coinvolgere tutti gli operatori interessati e le istituzioni per cercare di dare un contributo alla definizione delle leggi che riguardano l’ambiente in modo da averne una condivisione più ampia possibile.
Ripercorro rapidamente l’iter della riforma della Legge 394 sulle aree protette.
Nella scorsa legislatura si era arrivati all’approvazione in una sola Camera di un disegno di legge presentato dall’allora relatore D’Alì, poi tutto si bloccò per la caduta del Governo e, appena iniziata questa nuova legislatura, abbiamo ricominciato l’iter a partire da tre proposte di legge che sono state presentate rispettivamente dello stesso D’Alì, dal senatore Massimo Caleo del Partito Democratico e dalla senatrice De Petris di Sinistra Ecologia e Libertà.