Bene l'iniziativa di Confcommercio dedicata alla legalità

pubblicato il .

La giornata organizzata oggi da Confcommercio dedicata alla legalità è un fatto positivo e di grande importanza. L’impegno delle organizzazioni di impresa contro le mafie è fondamentale per sconfiggere le mafie che vogliono penetrare nell’economia legale e condizionarla. Dire “legalità mi piace” significa sapere che il rispetto delle regole e il non scendere a compromessi sono gli impegni imprescindibili per respingere la criminalità organizzata.

Il referendum della Lombardia non c'entra con le tasse

pubblicato il .

Intervento a SkyTg24.

Il referendum svolto in Regione Lombardia non ha nulla a che fare con la possibilità di ridurre le tasse ai cittadini. È un ragionamento che riguarda l’efficienza amministrativa: si è votato per chiedere l’attribuzione alla Regione di maggiori competenze ed è evidente che queste non possono essere attribute senza i soldi per svolgerle ma non c’entra nulla con l’abbassamento delle tasse. L’Emilia Romagna è stata la prima Regione ad attivarsi per siglare un protocollo di intesa con il Governo per avere delle maggiori competenze. Sono contento che in questo non sia più sola perché anche altre Regioni si stanno attivando, anche senza fare il referendum.
Il federalismo, comunque, è previsto dalla Riforma del Titolo V della Costituzione fatta dal centrosinistra, non è quindi una cosa estranea ai nostri percorsi. La divisione, infatti, non è stata sulla richiesta di autonomia ma sul referendum, essendo già tutti i sindaci e tutte le forze politiche d’accordo, non si è capito perché non si è voluto fare come in Emilia Romagna.

Non è sulla legge elettorale che si verifica se c'è la maggioranza di Governo

pubblicato il .

Intervento a SkyTg24.

La legge elettorale è stata approvata con 214 voti favorevoli, segno che nel Parlamento c’è una maggioranza larghissima che la sostiene. Anche alla Camera dei Deputati il Rosatellum bis aveva ottenuto il più alto numero dei voti favorevoli che si sia registrato su una legge elettorale nella Storia italiana. Sulle regole è giusto che ci sia un confronto tra maggioranza e opposizione e, quindi, abbiamo costruito un’ipotesi di legge in cui ognuno ha sicuramente rinunciato a qualcosa ma il risultato complessivo è condiviso sia da maggioranza che da opposizione.
Non è questo, dunque, il passaggio in cui possiamo fare ragionamenti sulla maggioranza di Governo. Nei prossimi passaggi, come sulla Legge di Stabilità, verificheremo se c’è o meno una maggioranza di Governo e il ruolo che hanno le diverse forze politiche.

Lo Ius Soli è una legge di civiltà

pubblicato il .

Il senatore Gasparri sottolinea che approvare la legge sulla cittadinanza sarebbe il nostro suicidio politico. Per il Pd è un provvedimento di civiltà, che ha tutta l’Europa e che un Paese come l’Italia dovrebbe già avere da anni. Per questo faremo tutto quanto in nostro potere per approvare la norma entro la fine della legislatura, coerenti con l’impegno assunto nel nostro programma elettorale.