Lo sviluppo del Mezzogiorno

pubblicato il .

C’è un ritardo storico rispetto alle infrastrutture nel Sud e ci vorrà tempo per colmarlo. È evidente che c’è una parte del Paese che ancora ha collegamenti ferroviari non sufficienti, ci vorrà del tempo per recuperare; qualcosa si è iniziato a fare.
Il Governo ha messo risorse, investimenti e si sono costruiti i Patti per il Sud, che non riguardano solo le mete culturali e turistiche ma anche su ambiente e infrastrutture. Il turismo al Sud, oltretutto, nelle città storiche e nelle mete culturali sta aumentando e sta implementando l’economia.
La situazione del Sud, però, resta ancora molto preoccupante, la distanza dal Nord del Paese è ancora significativa ma le ricette per lo sviluppo non possono più essere quella della Cassa del Mezzogiorno e di pompare soldi che poi si traducono in assistenzialismo.
La ricetta deve essere quella di investire su un’economia buona. Al Sud occorre investire su progetti precisi, sul rilancio dell’economia e fare ciò che il PD ha fatto in questi anni di Governo.
Qualche segnale positivo nel 2016 e nel 2017 c’è stato e, in alcune zone, l’economia ha cominciato a crescere addirittura più di altre Regioni del Nord ma sicuramente questo non è sufficiente e c’è ancora molto da fare, però è un buon inizio.

Con il PD l'Italia cresce mentre M5S gioca con i rimborsi

pubblicato il .

Oggi l'Istat conferma che l'Italia grazie alle riforme dei governi del PD sta continuando al crescere, con il Pil all'1,4 per cento nel 2017, dato migliore dal 2010.
Mentre noi continuiamo a lavorare per il Paese, il M5S gioca con i bonifici e gli scontrini.
Viene da chiedersi: come pensano di gestire bilancio dello Stato se non sanno tenere sotto controllo il proprio conto in banca e se non rispettano alcun impegno preso con gli elettori?

Differenze tra PD e M5S

pubblicato il .

Ecco alcune differenze sostanziali tra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle:

Il PD ha un bilancio pubblico, trasparente e certificato da una società esterna che spiega come arrivano i finanziamenti da parte dei parlamentari che, dando soldi del loro stipendio, di fatto mantengono il partito.
M5S dice di dare i soldi al microcredito e come mantengono il Movimento non lo sa nessuno perché per loro scelta non hanno un bilancio certificato e non hanno uno Statuto e, di conseguenza, non possono ricevere neanche i soldi del 2 per mille.

In questi giorni sta anche emergendo dai giornali che nel Movimento Cinque Stelle - che hanno fatto tanto clamore sulle presunte “restituzioni” dei loro stipendi - imbrogliano sui bonifici dei rimborsi.
Alcuni articoli di stampa, hanno riportato che esponenti di M5S facevano il bonifico, mettevano in rete il documento della presa in carico del bonifico nella loro rendicontazione online e il giorno successivo revocavano lo stesso bonifico, quindi, facendo apparire pubblicamente una cosa non vera.

Prendersi cura delle persone

pubblicato il .

La sanità è una competenza esclusiva delle Regioni; lo Stato ha solo una funzione ordinamentale e fornisce alcuni obiettivi e alcune indicazioni.
Sono uscite poche cose sui giornali delle norme approvate nel corso della legislatura in ambito della Sanità ma in realtà sono state fatte cose importanti e anche innovative.
La prima innovazione riguarda l’aumento di 5 miliardi di euro del Fondo per il Servizio Sanitario Nazionale (1 miliardo per ogni anno).
Veniamo da quasi un decennio in cui la Sanità veniva considerata un elemento su cui intervenire ogni volta che c’era necessità di tagliare i costi della spesa pubblica; in questa legislatura, invece, abbiamo fatto una scelta diversa: abbiamo investito sul Servizio Sanitario Nazionale e, come è scritto nel programma del PD per la prossima legislatura, il nostro obiettivo è quello di proseguire sulla strada degli investimenti in questo ambito.
Abbiamo fatto, poi, la riforma dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), attesa da tempo.