L'aereoporto di Bresso, la crisi e i rischi

pubblicato il .

Abbiamo appreso in questi giorni che l'aereo club di Milano che gestisce l'aereoporto di Bresso e' stato commissariato ed e' in atto uno scontro che ha portato alla chiusura della scuola di volo e ad altri problemi. Nel denunciare questa situazione alcuni hanno ipotizzato che ci siano manovre che tentano di arrivare ad una crisi definitiva della infrastruttura e della sua gestione per avere campo libero per imporre nuovi progetti, per esempio rilanciare l'ipotesi dell'hub elicotteristico.

Per evitare sorprese ho presentato una question time, che riporto in fondo allo scopo di capire le intenzioni dell'assessore Cattaneo. 

Una proposta per evitare gli aumenti nelle case a equo canone del demanio di Milano

pubblicato il .

3900 famiglie che abitano in quartieri di proprietà del demanio e patrimonio del Comune di Milano hanno ricevuto in queste settimane bollettini in cui il loro canone di affitto è aumentato moltissimo, spesso più che raddoppiato. E’ l’effetto di una norma della legge 27, che avevamo fortemente osteggiato, e che stabilisce per gli alloggi di quel tipo, che oggi sono ad equo canone, lo stesso trattamento definito per gli alloggi sociali. In questo modo persone che sono entrate in quelle case perché sfrattate e non secondo i requisiti di reddito previsti per le case popolari oggi si vedono calcolare il proprio canone di affitto secondo modalità che, collocandoli nelle fasce più alte, li penalizzano molto. L’unico modo per bloccare questi aumenti, che il Comune ad oggi è tenuto a imporre, è quello di rinviare alla scadenza dei contratti ad equo canone in essere (l’anno prossimo o nel 2014) la revisione dei canoni, dando la possibilità agli inquilini di scegliere tra i trattamenti previsti dalla 27 o un contratto a canone moderato. Per questo abbiamo presentato una interrogazione, che sarà discussa in consiglio domani, in cui chiediamo all’assessore di muoversi in questa direzione, valutando anche la possibilità di modificare la legge a Luglio nel collegato di bilancio per sancire questo principio. Di seguito il testo dell’Interrogazione.

PRESENTATA INTERROGAZIONE SU DEGRADO CASE ALER GRATOSOGLIO

pubblicato il .

Il Gratosoglio è un grande e importante quartiere della periferia milanese. In questi anni una parte è stata risanata grazie ad un contratto di quartiere che ha consentito di sistemare alcuni servizi e, soprattutto, le coperture degli edifici. La parte non coinvolta dal contratto di quartiere è invece sempre più degradata dal punto di vista dello stato delle case. Infiltrazioni e altri problemi strutturali si stanno accentuando. Servono interventi significativi ma mancano le risorse. Stiamo proponendo di utilizzare i soldi stanziati per il contratto di quartiere e non utilizzati per rifare le coperture anche degli edifici che hanno bisogno di interventi.

Interrogazione sulla casa per le giovani copie al Gratosoglio

pubblicato il .

CONSIDERATO CHE
- Il contratto di quartiere che interessa l’area di Gratosoglio, Milano, prevede la costruzione di 38 alloggi da destinarsi a giovani coppie;
- questa realizzazione è stata decisa per rispondere all’esigenza di ringiovanire il quartiere favorendo  un mix sociale utile al  miglioramento della vivibilità del quartiere;
- l’aggiudicazione dei lavori è avvenuta nel dicembre 2009;
- restano ancora da definire la modalità di assegnazione degli appartamenti per le giovani coppie e i criteri per la indviduazione dei soggetti interessati;
- l’edificio è cofinanziato fino all’80 per cento con risorse pubbliche.

VERIFICATO CHE
- Da più parti, e innanzi tutto dal laboratorio di quartiere, è stata evidenziata la necessità di garantire, anche con la nuova residenza, l’accesso in quartiere di persone più giovani e di ceti diversi;
- Garantendo la residenza di giovani coppie insieme a persone anziane e bisognose di cure si possono creare  e rafforzare quelle reti di solidarietà  sociale e familiare che possono concorrere a sopperire le deficienze e gli alti costi dell’assistenza;
- assegnando le case con l’esclusivo utilizzo delle liste  ERP non è possibile garantire gli obbiettivi fissati nel contratto di quartiere;

INTERROGA L’ASSESSORE COMPETENTE PER SAPERE
- Se ritenga possibile  destinare una parte dei 38 appartamenti a giovani coppie i cui famigliari risiedono al Gratosoglio e sono bisognosi di assistenza;
- Quali criteri di assegnazione ritiene possano essere usati per raggiungere gli obbiettivi indicati dal contratto di quartiere.