La manifestazione di Milano è contro le paure che anche Gasparri alimenta

pubblicato il .

Gasparri dice che la manifestazione del 20 maggio a Milano contro i muri è contro gli italiani. In realtà la manifestazione è un'occasione per esprimere la necessità di fare passi avanti per rafforzare un sistema di accoglienza dei migranti fondato sul coinvolgimento di tutte le comunità e delle istituzioni. Per chiedere di cambiare la legge Bossi-Fini che, come è evidente, non funziona e che Gasparri ha votato.
Di fronte all'epocale fenomeno migratorio, serve garantire diritti e sancire i principi di legalità e di responsabilità.
Per questo manifestiamo in favore di un'accoglienza operata con trasparenza, che aiuti soprattutto i soggetti più fragili a partire dai minori e dalle donne. Dunque, se la manifestazione di sabato è contro qualcosa o qualcuno è proprio contro le idee di cui anche Gasparri si fa promotore, che producono intolleranza, seminano paure, minano la convivenza civile e, anziché dare risposte, preferiscono strumentalizzare alimentando i sentimenti peggiori.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive