Il governo toglie slot dai bar, Maroni non è d'accordo e fa propaganda

pubblicato il .

La polemica che nella giornata di ieri ha sollevato il presidente Maroni a proposito delle proposte avanzate dal governo sul gioco in vista della conferenza stato-regioni di domani è assolutamente pretestuosa. Il governo ha già ridotto con la legge di stabilità del 30% le slot nei locali pubblici e ora propone una ulteriore, consistente riduzione. Non è lontana la prospettiva di poter azzerare la presenza delle slot nei locali pubblici, consentendo il gioco solo nelle sale dedicate il cui accesso è controllato e interdetto ai minori. A fronte di questa proposta del governo scatenare una polemica difendendo una legge importante come quella della Regione Lombardia che per molti versi però sarebbe superata dalla riduzione drastica o addirittura dal superamento delle slot nei locali pubblici, è incomprensibile e strumentale. Se la priorità è, come deve essere, quella di ridurre la domanda e l'offerta di gioco, sarebbe bene lavorare per questo anziché fare propaganda antigovernativa.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive