Casa, attivare le misure per l'emergenza a Milano

pubblicato il .

Ho incontrato il Prefetto di Milano in merito alla prossima scadenza della sospensione degli sfratti dovuti alla morosità incolpevole.
In seguito alle notizie diffuse dal Comune di Milano sulla indisponibilità verificata da parte dei proprietari di abitazioni a confermare i contratti, a fronte di una garanzia da parte del Pubblico, alle persone che sono state morose per aver perso il lavoro o per sopravvenute difficoltà economiche, abbiamo, infatti, chiesto al Prefetto di convocare le parti per garantire che nessuna di queste famiglie sfrattate per morosità incolpevole resti in strada e venga consentito loro il passaggio da casa a casa.
Si tratta di attivare tutte le iniziative necessarie per utilizzare il milione e mezzo di euro del Fondo per la morosità incolpevole destinato a Milano e che deve servire a trovare soluzioni abitative per questi casi.
Questa è la strada per evitare ulteriori sofferenze a chi ha perso il lavoro, e che oggi non deve restare anche senza casa, e per utilizzare al meglio gli strumenti e le risorse che il Governo ha messo a disposizione per far fronte a questi effetti della crisi.

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive