Festival della Biodiversità del Parco Nord Milano

pubblicato il .

Intervento all'inaugurazione del Festival della Biodiversità del Parco Nord Milano.

Ringrazio per l’invito al Festival della Biodiversità.
Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato per proporre il programma di questa 8° edizione. Il Parco Nord Milano ha organizzato il primo Festival della Biodiversità quando non era di moda parlare della biodiversità; non c’era ancora il protocollo Natura 2000, non c’erano ancora le convenzioni internazionali e non tutti avevano la consapevolezza di ciò che vale la biodiversità. Inoltre il Parco Nord ha organizzato il Festival della Biodiversità quando ancora non si sapeva che Expo sarebbe stato realizzato a Milano e su questo tema.
Questo va a merito di chi, in questi anni, ha dato vita a questa straordinaria esperienza che è il Parco Nord, con cui si è avuta una grande attenzione alla biodiversità e questa del Festival è un’iniziativa che simboleggia il lavoro fatto quotidianamente durante tutto l’anno: il ruolo educativo che svolge il Parco Nord sui temi della biodiversità, infatti, non si ferma con il Festival, c’è il lavoro che svolgono le guardie ecologiche, il lavoro che promuovo le associazioni, le iniziative del Parco stesso… C’è un punto di educazione permanente su questi temi.

Seveso: dal Governo in arrivo risorse per realizzare la vasca di Senago

pubblicato il .

Intervista per il mensile Zona Nove di Settembre.

Subito dopo la prima della lunga serie di esondazioni che hanno segnato l'estate milanese, lei è intervenuto in Senato per chiedere di assumere al più presto i provvedimenti necessari a evitare il ripetersi degli allagamenti a Niguarda. A che punto siamo?
Ho chiesto al governo di intervenire perché si realizzino, senza più altre perdite di tempo, le cose già previste e finanziate, a partire dalle vasche a Senago e dalla sistemazione dello scolmatore di Nord Ovest, ma che da anni vengono rinviate. Ho anche chiesto interventi straordinari per pulire le acque del Seveso, condizione necessaria per ridurre l'impatto delle vasche di laminazione. Il governo - con la task force appena istituita per combattere il dissesto idrogeologico - si è già attivato, ha messo a disposizione risorse per accelerare la realizzazione della prima vasca a Senago e ha annunciato finanziamenti per la pulizia del Seveso.
Sulle vasche di laminazione - in particolare a Senago - c'è discussione e si riscontra la contrarietà di molti. Lei, invece, insiste perché il progetto si realizzi. Perché?

Esondazioni del Seveso: la vasca a Senago va fatta

pubblicato il .

Intervista realizzata da Fabio Massa per Affaritaliani.

Quella vasca s'ha da fare. Punto e basta. Nel Pd, dopo l'intervista del sindaco di Senago, democratico doc, ad Affaritaliani.it, si accende il dibattito. A prendere posizione per primo è Franco Mirabelli, senatore di Area Democratica, che, sempre ad Affari, spiega: "Quell'opera va fatta perché è fondamentale. Il sindaco inizi una trattativa sulle compensazioni ambientali. Milano non può annegare ogni volta".
Senatore Mirabelli, lei è contro la posizione del sindaco di Senago.
Non semplifichiamo. Io penso che sia assolutamente legittimo che il sindaco tuteli i propri cittadini. Dopodiché...
Dopodiché?
Dopodiché bisogna dire la verità. E la verità è semplice. Io questa vicenda l'ho seguita in consiglio regionale per molti anni. Il progetto che prevede le vasche a Senago è di molti anni fa, è stato lungamente studiato, considerato dall'autorità del contratto di fiume. E' stato valutabile come utile per intervenire sulle esondazioni a Milano.