Festival della Biodiversità del Parco Nord Milano

pubblicato il .

Intervento all'inaugurazione del Festival della Biodiversità del Parco Nord Milano.

Ringrazio per l’invito al Festival della Biodiversità.
Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato per proporre il programma di questa 8° edizione. Il Parco Nord Milano ha organizzato il primo Festival della Biodiversità quando non era di moda parlare della biodiversità; non c’era ancora il protocollo Natura 2000, non c’erano ancora le convenzioni internazionali e non tutti avevano la consapevolezza di ciò che vale la biodiversità. Inoltre il Parco Nord ha organizzato il Festival della Biodiversità quando ancora non si sapeva che Expo sarebbe stato realizzato a Milano e su questo tema.
Questo va a merito di chi, in questi anni, ha dato vita a questa straordinaria esperienza che è il Parco Nord, con cui si è avuta una grande attenzione alla biodiversità e questa del Festival è un’iniziativa che simboleggia il lavoro fatto quotidianamente durante tutto l’anno: il ruolo educativo che svolge il Parco Nord sui temi della biodiversità, infatti, non si ferma con il Festival, c’è il lavoro che svolgono le guardie ecologiche, il lavoro che promuovo le associazioni, le iniziative del Parco stesso… C’è un punto di educazione permanente su questi temi.
In Parlamento è in preparazione una nuova legge sulle aree protette. La legge 394/1991 che ha consentito la formazione dei Parchi nazionali e dei parchi regionali sul nostro territorio, con il tempo, ha mostrato di avere bisogno di qualche modifica. Innanzitutto bisogna raccogliere questa necessità di vedere nei parchi il punto in cui si valorizza la biodiversità, quindi, far tesoro delle convenzioni internazionali, del protocollo Natura 2000. In parte lo si già sta facendo perché il Ministero dell’Ambiente già finanzia i parchi nazionali sulla base di progetti che guardano alla biodiversità, tuttavia occorre farlo meglio e coinvolgere i parchi regionali, trovando sistemi di finanziamento diversi e più efficaci. Infine, c’è il problema di fare in modo che i progetti dei parchi vengano riconosciuti come progetti che possono intervenire anche sulle aree contigue, inserendo anche una serie di tutele che possono servire a migliorare una legge che oggi ha consentito di tutelare grandi parchi dei nostri territori ma che deve consentire di valorizzarli ancora di più.

Video dell'intervento»

Cliccare sulle foto per ingrandirle:

 

Nascondi modulo commenti

 10000 Caratteri rimanenti

Antispam Aggiorna immagine Case sensitive